Sabato, 24 Agosto, 2019

Berlusconi: "Monza esempio di correttezza"

Berlusconi e il Monza Berlusconi sogna un club diverso "Italiani, giovani e senza tatuaggi"
Esposti Saturniano | 06 Ottobre, 2018, 04:20

Lo ha detto venerdì sera il neo proprietario biancorosso Silvio Berlusconi in chiusura dell'intervento alla convention di Forza Italia a Milano.

"Con il Monza voglio costruire una squadra di giovani Italiani che possano dare un contributo alla prossima Nazionale Italiana", ha spiegato Berlusconi. Largo spazio, inoltre, alle qualità che dovranno avere i suoi ragazzi: "I capelli in ordine".

"Vi dico che come portiere non ci saprei fare, ma per il Monza noi abbiamo in mente un progetto particolare". "Non dovranno portare, orgogliosamente, orecchini vari". Dovranno chiamare l'arbitro con la parola 'signor' davanti, dovranno stringere la mano agli avversari a fine partita e se i tifosi gli chiederanno un autografo non dovranno scrivere uno scarabocchio illeggibile come fanno molti calciatori professionisti di oggi. "I nostri giocatori rispetteranno avversari e arbitri, concederanno autografi e andranno in giro vestiti a modo: qualcosa di diverso dal calcio attuale". Berlusconi ha risposto con un ampio sorriso e si è allontanato dalla massa di giornalisti che continuavano a incalzarlo con ulteriori domande.

Altre Notizie