Giovedi, 13 Dicembre, 2018

Ameba mangia-cervello: muore in 5 giorni a soli 29 anni

Ameba mangia-cervello uccide Fabrizio 29 anni Si muore nel 90% dei casi. Colpa di un bagno in piscina Stati Uniti, muore a 29 anni infettato dall’ameba mangia-cervello
Machelli Zaccheo | 05 Ottobre, 2018, 18:17

Il parassita a contatto con l'uomo. Le analisi hanno poi rivelato invece che era stato infettato dal parassita, ma ormai non c'era più niente da fare ed è morto il 21 settembre. Va ripetuto che una diagnosi immediata probabilmente non avrebbe cambiato il terribile epilogo, ma si deve sottolineare anche come inizialmente fu commesso un errore.

La Naegleria Fowleri diventa pericolosa solo se riesce a entrare dal naso.

Ma in cosa consiste questo parassita e cosa può provocare? Il parco acquatico in questione è ora sotto indagine da parte dei Centers for Disease Control and Prevention. E non si è salvato nemmeno lui: è morto il giorno dopo, per le cure era troppo tardi. In Italia, scrive il Corriere della Sera l'unico caso mai avvenuto risale al 2004 e coinvolse un bambino di 9 anni.

Quando Fabrizio non era più riuscito ad alzarsi dal letto, i suoi familiari l'hanno trasportato d'urgenza all'ospedale di Pleasantville. Una storia tragica che ha dei colpevoli visto che il batterio è stato trovato nel campione d'acqua prelevato dalla piscina di Wako dove il ragazzo si era recato appena qualche giorno prima. "Il liquido cerebrospinale (CSF) di Fabrizio è risultato positivo all'ameba Naegleria fowleri che gli ha causato una rara infezione che è stata diagnosticata solo 143 volte negli Stati Uniti negli ultimi 55 anni - hanno scritto i genitori - Lo scenario peggiore si è aperto davanti ai nostri occhi quando abbiamo appreso che questa infezione si traduce in un tasso di mortalità del 98%".

Quando l'ameba entra nel nostro corpo, raggiunge il tessuto cerebrale e la presenza dell'infezione si manifesta con febbre alta, mal di testa, nausea e vomito, che possono trasformarsi in convulsioni, allucinazioni, coma e morte (se non viene trattata immediatamente). L'infezione deve essere curata molto celermente altrimenti le conseguenze per l'organismo sono devastanti tanto da portare a complicazioni letali come nel caso di Fabrizio Stabile.

La Naegleria Fowleri è un parassita che vive in acqua dolce a temperature variabili e può causare nell'uomo la la meningoencefalite amebica primaria (PAM o PAME), che colpisce il sistema nervoso centrale: il decorso della malattia è estremamente rapido e può condurre alla morte nell'arco di una settimana.

Altre Notizie