Sabato, 20 Ottobre, 2018

Motogp, GP di Thailandia le prove libere in diretta

Valentino Rossi – LaPresse MotoGp Thailandia, Rossi: «Speriamo in una gara all'asciutto»
Cacciopini Corbiniano | 05 Ottobre, 2018, 12:51

Con un 1:31.090 realizzato nelle tornate finali, il miglior tempo assoluto di questa prima giornata, Andrea Dovizioso riesce ad assicurarsi la testa della classifica, seguito molto da vicino da Maverick Viñales, Cal Crutchlow e Marc Marquez, l'ultimo ad accusare un ritardo al di sotto del decimo dal ducatista. Un ulteriore controllo medico giovedì scorso ha rivelato che il piede è ancora infiammato, ma Lorenzo è arrivato a Buriram con l'intenzione di prendere parte al GP tailandese. Nonostante il terribile "high-side", Lorenzo non ha mai perso conoscenza, ma ha subito colpi fortissimi, purtroppo anche al piede destro, lo stesso infortunato ad Aragon. Al Chang International Circuit sono stati diversi i piloti a cadere senza ferite - Aleix Espargarò, Andrea Iannone, Xavier Simeon - ma, il volo di Lorenzo in frenata, ha lasciato detriti in pista, dopo il ruzzolone che ha spaccato in mille parti la Ducati Desmosedici e ferito il numero 99, prontamente trasportato al centro medico. Dalle immagini televisive, la sensazione sonora è che il motore della Ducati si spenga o, quanto meno, abbia un netto calo dei giri del propulsore. Buono il quinto posto di Danilo Petrucci, costretto anche ad abbandonare una Ducati lungo il circuito per problemi tecnici, sesto Andrea Iannone, in generale molto competitiva.

"Sono ancora deluso perché avevo grandi aspettative a MotorLand, ma adesso non posso fare altro che cercare di dare il massimo nelle cinque gare che rimangono", aggiunge lo spagnolo, attualmente quarto in campionato.

Primo e secondo nelle FP1, Maverick Vinales ha chiuso al secondo posto le FP2, con Valentino Rossi nono, entrambi veloci con le gomme nuove, dure nel caso di Maverick. Siamo al 15esimo Gp su 19 dell'anno.

Altre Notizie