Lunedi, 17 Dicembre, 2018

F1 Ferrari, Arrivabene: "Non siamo stati competitivi"

Ferrari Arrivabene sente aria di complotto Fonte Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 04 Ottobre, 2018, 10:54

La holding Exor, controllata dalla società Agnelli, i cui principali investitori includono PartneRe, Fiat Chrysler Automobiles, CNH Industrial, The Economist, Juventus e Ferrari, ha pubblicato una lista di nove nomi in sostituzione dell'ex direttore generale dei Bianconeri, Beppe Marotta. Nella lista è presente anche l'attuale team principal della Scuderia Ferrari di F1 Maurizio Arrivabene, membro del cda bianconero dall'anno 2012. Nonostante il lavoro fatto alla ricerca degli assetti ideali, né al sabato né in gara siamo stati sufficientemente competitivi da poter impensierire i nostri avversari diretti. "Rispetto ad altri circuiti, qui ci è mancato qualcosa. Sulla carta, la prossima gara in Giappone dovrebbe avere caratteristiche molto simili a quella di Silverstone, quindi a Suzuka avremo un'indicazione più precisa sul potenziale della nostra vettura", la sua considerazione sul GP sul Mar Nero concluso in terza piazza con Vettel e in quarta con Raikkonen.

Un recupero, quello della Ferrari, che con sole cinque gare ancora a disposizione, sembra praticamente impossibile: Hamilton e la Mercedes, infatti, si sono dimostrati fino ad ora praticamente perfetti. Difficile credere che, in questi ultimi appuntamenti, le Frecce d'argento possano perdere un vantaggio così ampio.

Altre Notizie