Sabato, 24 Agosto, 2019

Smog, scatta oggi lo stop ai diesel Euro 3

Da Lunedì STOP alle auto diesel in Emilia, Piemonte, Lombardia e Veneto Stop ai diesel più vecchi. La lotta allo smog spegne 3 milioni e mezzo di auto
Esposti Saturniano | 03 Ottobre, 2018, 02:11

Per quanto riguarda l'Area C, poi, nuove strette interesseranno i veicoli merci diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato classificati come "diesel pesanti" e i veicoli destinati all'autonoleggio con conducente oltre i 9 posti. Nei 570 comuni lombardi con queste caratteristiche le auto diesel Euro Zero, Euro 1 ed Euro 2 non potranno più circolare nei giorni feriali. Il condizionale è d'obbligo perché se si effettua una ricerca attraverso gli elenchi dei Comuni interessati, si scopre che in alcuni casi queste norme e queste modalità non sono state decise e pubblicati.

Oggi, lunedì 1 ottobre 2018 in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto entrerà in vigore il nuovo "Accordo bacino padano", un programma per migliorare la qualità dell'aria nella Pianura padana sottoscritto nel 2017 da queste regioni e dal ministero dell'Ambiente. A poter circolare saranno le Euro 4, mentre le Euro 3 ed inferiori non potranno farlo. La novità si aggiunge al blocco, già in vigore dagli anni scorsi, dei mezzi Euro 0-1-2 diesel; Euro 0-1 benzina; motocicli con certificato di circolazione rilasciato prima del primo gennaio 2000. Potranno sempre circolare le auto a metano, gpl, elettriche, ibride e quelle a benzina da Euro 2; anche per il car-pooling, ossia 3 persone a bordo per le macchine più grandi e 2 per le biposto, non ci saranno limitazioni.

EMILIA ROMAGNA - In Emilia Romagna il blocco agli Euro 3 diesel scatterà dalle 8.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche (di norma la prima di ogni mese, con sospensione nel periodo natalizio 1 dicembre - 6 gennaio).

In Piemonte invece slittano i divieti anti-smog. "Il problema di questo provvedimento - dice l'ingegner Enrico De Vita editorialista esperto di tecnica e mobilità - è la mancanza di regole comuni, che dovrebbero essere stabilite da organi centrali, come il CNR o le Università e non da ciascunaamministrazione". Quando i giorni di superamento diventeranno dieci, allerta rossa, per i veicoli commerciali diesel fino all'Euro 3 lo stop di sabato e nei festivi si allungherà alle 18,30, mentre sarà dalle 8,30 alle 12,30 per gli Euro 4. Gli assessori delle Regioni coinvolte hanno assicurato che "entro il 2020 l'obiettivo è armonizzare e rendere omogenee le norme e le misure applicate in un territorio che da solo produce il 50% del Pil nazionale e dove vivono 23 milioni di persone".

Per chi non dovesse rispettare le regole, le contravvenzioni previste andranno da 75 a 450 euro. Lo stop si applica in alcune fasce orarie dei giorni feriali nelle aree urbane dei comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti (ma dotate di un adeguato servizio di trasporto pubblico locale) e ricadenti in zone presso le quali risulta superato uno o più dei valori limite del PM10 o del biossido di azoto. Per la Regione Piemonte è atteso lo stop totale e definitivo, per tutto l'anno e 24 ore su 24, per tutti i veicoli Euro 0.

Altre Notizie