Sabato, 20 Ottobre, 2018

Cioccolato fonte di vitamina D2, soprattutto fondente

Cacao consumarlo migliora assunzione della vitamina D dieta-tumore-cioccolato
Machelli Zaccheo | 02 Ottobre, 2018, 11:39

Quest'ultimo è infatti l'ingrediente principale delle tavolette di fondente e del burro di cacao (puro).

Lo rileva uno studio della Martin Luther University Halle-Wittenberg, pubblicato su Food Chemistry. Quanto scoperto è importante comunque perché permette di pensare al cacao come ad un integratore da utilizzare all'interno di altri alimenti per incrementare l'apporto di vitamina D. A livello nutrizionale/terapeutico sono vitamine pressochè simili con la differenza che la prima si trova nelle fonti vegetali e la seconda in quelle animali (derivata dal colesterolo). "Questo non è sorprendente, in quanto il contenuto di cacao nella cioccolata bianca è significativamente inferiore e conferma il nostro assunto che il cacao sia la fonte di vitamina D2", spiega Gabriele Stangl, una delle autrici dello studio. Mentre la vitamina D3 viene prodotta nella pelle umana attraverso l'esposizione al sole, il resto viene idealmente consumato attraverso alimenti come pesce grasso, pollo o uova. In questi ultimi anni non si fa che parlare della Vitamina D e del suo importante ruolo per la nostra salute: le persone che hanno carenza di questa vitamina hanno infatti le ossa più fragili e vanno incontro ad un maggior rischio di malattie respiratorie. Vengono posti su stuoie e poi esposti ai raggi solari per circa 10-15 giorni. I ricercatori sospettavano che contenessero una fonte di vitamina D precedentemente sconosciuta. Stiamo parlando del cioccolato, quello fondente in particolare.

Attenzione però. Dire che il cacao contiene vitamina D2 non significa che mangiarlo sottoforma di cioccolato fondente ci dia effettivamente un vantaggio.

Insomma via libera al cacao, ma nella giusta misura. "Dovresti mangiare enormi quantità di cioccolato per coprire il tuo fabbisogno di vitamina D. Questo sarebbe estremamente malsano a causa dell'alto contenuto di zuccheri e grassi", spiega Stangl.

Il cacao non è soltanto l'alimento gustoso che tutti conosciamo. Un nuovo studio ha scoperto che i cibi ricchi di cacao, come il burro di cacao, le fave di cacao, la polvere di cacao, i cioccolatini scuri, possono migliorare l'assunzione di vitamina D. Tuttavia, i ricercatori non raccomandano di consumare grandi quantità di cioccolatini. La vitamina D sarebbe fondamentale per proteggere dal diabete, dalla caduta dei capelli, da alcuni tipi di tumori e favorirebbe anche il miglioramento dell'umore.

Altre Notizie