Martedì, 18 Giugno, 2019

PUNTO 1-Candy, Haier annuncia acquisizione 100% per 475 mln euro

Candy, i cinesi di Qindao Haier comprano per 475 milioni di euro il gruppo italiano che produce… Candy passa ai cinesi per 475 milioni Fumagalli vende a Qindao Haier
Esposti Saturniano | 01 Ottobre, 2018, 14:25

475 milioni di euro: tanto è bastato alla cinese Qingdao Haier per mettere le mani sulla famosa società di elettrodomestici Candy. Haier acquisirà il 100% dell'azienda controllata al 90% dai due fratelli Aldo e Beppe Fumagalli.

Proprio il 27 settembre, i sindacati avevano già rifiutato un accordo con l'azienda che prevedeva un taglio del 30% sul salario, proprio per evitare 200 licenziamenti, che erano previsti dal 2016, ma sono riusciti in qualche modo ad andare avanti.

È l'ennesimo marchio italiano che vola all'estero.

Migliorare la qualita' della vita delle famiglie (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 set - 'Siamo felici di entrare in Haier. La transazione è ancora soggetta alla procedura regolamentare, all'approvazione delle autorità competenti nazionali e internazionali e alle altre consuete condizioni sospensive. Haier continuerà a investire in Candy per aumentarne la competitività in Europa e a livello globale.

JP Morgan è stato advisor di Qingdao Haier, mentre Goldman Sachs ha assistito Candy, che è stata inoltre seguita da Malguzzi & Associati come advisor fiscale.

"Riteniamo che questa operazione segni l'inizio di una cooperazione strategica di successo tra Haier e Candy Group, che non solo stimolerà il potenziale del mercato degli elettrodomestici intelligenti, ma ispirerà anche il settore a mantenersi all'avanguardia per migliorare l'esperienza del cliente", ha dichiarato il presidente del Consiglio di amministrazione del gruppo Haier Liang Haishan.

Una storia lunghissima, quella di Candy: nel 1945 l'azienda italiana fu la prima nel nostro Paese a produrre la prima lavatrice, mentre negli anni Cinquanta rivoluzionò completamente il modo di fare il bucato, brevettando la prima lavabiancheria a carica frontale. "Insieme soddisferemo meglio le crescenti richieste di prodotti più personalizzati e renderemo migliore e più semplice la vita delle persone".

Altre Notizie