Martedì, 12 Novembre, 2019

Boeing 'atterra' in mare e poi affonda: miracolati passeggeri ed equipaggio

Aereo non centra la pista e atterra in laguna: passeggeri si salvano a nuoto Aereo di linea sbaglia atterraggio su un'isola sperduta e finisce in acqua
Evangelisti Maggiorino | 30 Settembre, 2018, 19:09

La straordinaria operazione di soccorso, molto simile a quella messa in atto nel 2009 a New York sull'Hudson, è stata ripresa in video. I pescatori locali hanno fatto una vera e propria corsa contro il tempo per portare in salvo tutti i passeggeri all'interno del velivolo che stava sprofondando. Lo rende noto la compagnia aerea. Il Boeing 737, un aereo di piccole-medie dimensioni di solito utilizzato per le tratte interne, doveva atterrare presso l'aeroporto di Weno, ma qualcosa deve essere andato storto.

Al momento dell'impatto, a bordo c'erano 36 passeggeri e gli 11 membri dell'equipaggio, tutti miracolosamente illesi. E' successo a un aereo di linea della Air Niugini, la compagnia di bandiera di Papua Nuova Guinea, che ha sbagliato l'atterraggio su una sperduta isola in uno degli Stati federati della Micronesia, ed è finito in acqua.

Il mezzo si è quindi ritrovato in mare, nella laguna Chuuk, e una volta fermatosi ha iniziato ad affondare poco a poco.

L'aereo volava tra Port Moresby e Pohnpei, la capitale della Micronesia, con scalo tecnico al Chuuk International Airport, sull'isola di Weno, nello Stato di Chuuk.

Altre Notizie