Sabato, 10 Aprile, 2021

Juventus-Napoli 3-1: CR7 show, che doppietta Mandzukic!

Chiudi
   Apri Chiudi Apri
Deangelis Cassiopea | 30 Settembre, 2018, 02:42

"Io credo che il Napoli sia la più vicina alla Juve, poi vediamo". La partita di Sabato 29 Settembre metterà alla prova i tanti acquisti della Juventus, già entrati nel meccanismo e la duttilità degli attaccanti azzurri.

E' il big match assoluto, il match di cartello che tutti attendono e che si giocherà all'Allianz Stadium di Torino. "Il campionato non è finito, è difficile ma noi vogliamo restare lì fino alla fine". Così Milik pesca Callejon e Szczesny si supera.

L'allenatore bianconero si sofferma poi sui singoli: "Ronaldo si è integrato, si diverte e lavora molto per la squadra". Tutti coloro che volessero guardare questo incontro, quindi, dovranno avere l'abbonamento a questa piattaforma pay-per-view. Al limite dell'area gli va in aiuto Ronaldo che si libera per il tiro lo scaglia violento: il primo palo respinge la palla che viene raccolta da Mandzukic per il più facile dei tap-in (4' st).

SUPERMARIO - Sorpresa dall'avvio del Napoli, la Juve si affida al suo fuoriclasse più grande per rimettersi in corsa: Cristiano Ronaldo prima incita il pubblico rimasto in silenzio dopo il vantaggio partenopeo, poi impegna Ospina un paio di volte da fuori e alla fine - sfruttando una leggerezza di Hysaj - confeziona un assist al bacio per la testa di Mandzukic dimenticato a centro area da Albiol e Koulibaly: 1-1.

SECONDO TEMPO: la Juve inizia con la stessa intensità con cui ha chiuso la prima frazione.

Sarà possibile seguire Juve-Napoli anche su NOW TV acquistando la partita al prezzo di 9,99 euro.

CAPOLAVORO CR7 - E' una fiammata di CR7 che rimette in equilibrio la partita: fugge sulla sinistra, finta e controfinta su Hysaj per poi dipingere un cross che l'Unesco ha già dichiarato patrimonio dell'umanità. A pochi giorni dal match che potrebbe delineare la lotta scudetto, ci sarà anche l'impegno europeo.

Dario doveva andare a curarsi a Milano qualche giorno fa, quando all'improvviso ha accusato il malore, che ha costretto i genitori a portarlo immediatamente nella suddetta clinica, dove i medici lo hanno ricoverato d'urgenza in terapia intensiva. Cancelo è un'arma micidiale, Bernardeschi si conferma determinante anche quando entra a partita in corso.

Altre Notizie