Sabato, 24 Agosto, 2019

Doppio Milik e Insigne: Napoli, 3-0 al Parma

Juve-Napoli è già qui sabato una sfida dal sapore di scudetto Napoli, Ancelotti punta la Juventus: «Ma la formazione sarà un rompicapo»
Cacciopini Corbiniano | 28 Settembre, 2018, 14:12

Chi loda Ancelotti denigra poi Sarri. Con la Juve avremo una conferma del buon percorso che stiamo facendo oppure faremo un piccolo passo indietro. "Non la considero negativa, poi c'è eccitazione per giocare una grande partita, ma c'è serenità". "La partita perfetta per noi è tenere possesso palla il più possibile, fare gol ad ogni opportunità, vincere ogni contrasto. avvicinarci alla perfezione invece significherebbe preparare le cose e poi riuscire a metterle in campo".

"Non è una gara come le altre, c'è già il pensiero, ma c'è serietà e concentrazione, come avviene normalmente". Sono felice che sia in Italia, non per incontrarci, ma per il nostro calcio. "Pallone d'oro? Per me dovrebbe sempre vincerlo". "Se la squadra non è auto-critica diventa difficile migliorarsi, qui c'è stata auto-critica e siamo migliorati in fretta".

Il Napoli gioca per se stesso ma anche per rendere più interessante il campionato? "In una posizione diversa sta avendo vantaggi, è contento di stare lì e non ci sono problemi nel continuare anche perchè difensivamente e offensivamente stiamo avendo vantaggi".

"Non siamo la squadra da battere quest'anno ma non cambia molto per me ed il mio lavoro". Insigne era già esploso prima di me, ora gioca diversamente e ci dà dei vantaggi. L'ultima sconfitta tra le mura amiche per la Juve risale proprio all'ultima sfida contro il Napoli, grazie al gol di Koulibaly allo scadere, il quale ha fatto tornare alla vittoria gli azzurri a Torino dopo 9 anni e dopo ben 6 sconfitte consecutive e solo 2 reti segnate. In una squadra giovane avere calciatori come lui o Albiol mi aiuta.

In questi due mesi al Napoli maggior rammarico per il ko di Genova o il pari di Belgrado?

"Con Allegri ho un buon rapporto, ci vediamo a Ginevra solitamente, c'è stima reciproca e l'ha manifestata parecchie volte". Stanno tutti bene, la squadra sta bene.

"I due portieri sono migliorati molti e mi danno le stesse garanzie e fiducia, perciò li ho alternati, aspettando con pazienza Meret". "Sul VAR alcune cose vanno messe a posto, ma è arrivato pure troppo tardi e speriamo arrivi presto in Champions".

Altre Notizie