Venerdì, 19 Luglio, 2019

Di Maio: "Elimineremo la povertà". Ma sulla manovra è ancora scontro

Di Maio dice che abolirà la povertà entro la fine dell’anno Manovra del popolo, Di Maio: 'Ci avevano detto che non c'erano i soldi, ma noi li abbiamo trovati'
Esposti Saturniano | 28 Settembre, 2018, 06:07

L'accordo raggiunto porta il disavanzo per il prossimo anno al 2,4% contro l'1,6% concordato da Tria con l'Ue. Lo affermano i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini."Via libera anche alla pensione di cittadinanza che dà dignità ai pensionanti", aggiunge il vicepremier Luigi Di Maio sull'intesa sulla Nota al Def.

Per quanto riguarda invece il reddito di cittadinanza 2019, finora c'è solo un'indicazione di metodo: la riforma prevede che il sussidio sia accompagnato da misure di reinserimento lavorativo, ecco perché è necessario prima attrezzare i centri per l'impiego.

Sta di fatto che, propaganda o meno, il prode Giggino insiste con grande energia nel cercare di far deragliare il prima possibile questo disgraziatissimo Paese, attraverso un demenziale combinato disposto di miliardi gettati nello sciacquone della spesa corrente e di misure talmente dirigiste da far concorrenza al famigerato Gosplan, ossia la sinistra commissione sovietica per la pianificazione economica. Gli ultimi - prosegue Di Maio - sono finalmente al primo posto perché abbiamo sacrificato i privilegi e gli interessi dei potenti.

"Non restano esclusi i truffati delle banche, che saranno risarciti con un Fondo ad hoc di 1,5 mld".

A questo punto, dopo aver eliminato a colpi di onestà ogni forma di indigenza, regalando per decreto dignitosi quattrini a richiesta, ci si potrà dedicare a obiettivi ancora più ambiziosi, come ad esempio una norma che abolisca una volta per tutte il lavoro e la relativa fatica. Con la Manovra del Popolo si darà finalmente fiato alle imprese abbassando le tasse e si aiuteranno i nostri nonni con il superamento della Fornero e l'aumento delle pensioni minime grazie alla pensione di cittadinanza e all'eliminazione di quelle d'oro. Lei ha sulla coscienza milioni di italiani, ha creato i poveri di oggi.

La prossima manovra "non sarà una legge di bilancio" ma "una manovra del popolo" con reddito di cittadinanza e stop alla legge Fornero.

Altre Notizie