Sabato, 24 Ottobre, 2020

Ponte Morandi: disponibile online la relazione della Commissione Ispettiva MIT

Ponte Morandi: disponibile online la relazione della Commissione Ispettiva MIT Ponte Morandi: disponibile online la relazione della Commissione Ispettiva MIT
Esposti Saturniano | 27 Settembre, 2018, 20:55

In quel caso, il Commissario nominato dovrà farsi anticipare le risorse da una banca. Vengono poi stanziati altri 20 milioni di euro per la città di Genova, mentre sono state dimezzate rispetto alla bozza iniziale le assunzioni che gli enti locali potranno effettuare per far fronte alle necessità dell'emergenza. Il decreto sarà discusso alla Camera il 22 ottobre, con il voto previsto dal 23 ottobre. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ai microfoni di Radio Capital. "Non molliamo su Terzo Valico, Gronda, e alta velocità fino a Milano".

"Non capisco perché la commissione non abbia aspettato l'esito dell'incidente probatorio - spiega Cozzi - è in quel momento che verranno "cristallizzate" le prime prove certe".

Solo il 27 settembre il testo è stato inviato al Quirinale.

Aspi dovrà invece pagare la ricostruzione: il costo ammonta a 360 milioni, che se Autostrade rifiutasse di pagare sarebbero garantiti da fondi pubblici con 30 milioni l'anno per 12 anni dal 2018 al 2029.

In definiva, le misure adottate da Autostrade per la prevenzione del viadotto Polcevera, sostengono i commissari, "erano inappropriate e insufficienti considerata la gravità del problema", ancora di più se si pensa che la concessionaria "era in grado di cogliere qualitativamente l'evoluzione temporale dei problemi di ammaloramento" del ponte.

Il Decreto Genova reintroduce, in deroga agli articoli 4 e 22 del Jobs Act, la cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività. In caso di mancato pagamento o ritardo, "le spese di ricostruzione del ponte sarà lo Stato ad anticiparle, attingendo al Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale". Lo afferma Cosimo Maria Ferri, componente della commissione Giustizia Camera, che aggiunge: "Abbiamo però scoperto che il Ministro Toninelli immagina un ponte 'multilivello e multifunzionale' dove 'i bambini possano giocare e che sia un punto di ritrovo', dimenticando forse come non sia così piacevole trascorrere il proprio tempo sotto un viadotto autostradale attraversato ogni giorno da migliaia di tir". 472/1997 relative alle "Cause di non punibilità" - disposte, nello specifico, all'articolo 6 che al comma 5 del predetto decreto legislativo definisce "non è punibile chi ha commesso il fatto per forza maggiore". "Ha voglia di ripartire, è una città abituata a lavorare e collaborare ma non è una città abituata a subire per conto di altri ritardi, insensatezze, strani e tortuosi percorsi che non la riguardano". "Credo che se non in queste ore, ma già stasera, il decreto arriverà al Colle", ha detto poi in serata Armando Siri (Lega), sottosegretario alle Infrastrutture. "E neanch'io reagirei bene".

Le immagini in questione, si legge nella relazione del Mit, insieme ad altro materiale "probabilmente ad alto contenuto informativo", " sono state ripetutamente richieste alla Procura di Genova che, alla data di consegna della presente relazione, non ha reputato fornire".

Altre Notizie