Lunedi, 19 Agosto, 2019

Lutto nella Roma: addio a Giorgio Rossi, storico massaggiatore giallorosso

Roma e la Roma piangono la morte di Giorgio Rossi, storico massaggiatore Lutto nella Roma: addio a Giorgio Rossi, storico massaggiatore giallorosso
Cacciopini Corbiniano | 25 Settembre, 2018, 00:49

Striscione del gruppo Roma: "55 anni dedicati alla nostra Roma, oggi siamo qui per renderti onore". Di Francesco ha ricordato quando, da giocatore, si operò al polmone e Giorgio Rossi gli teneva la mano mentre Francesco Totti, provato e in lacrime, si è limitato a dire: "Era come un papà". Anche Di Francesco ha voluto rivolgergli un pensiero: "Dico una cosa sentita alla famiglia". Per tutto quello che ha fatto per noi in questi anni, non lo ringrazia il capitano della Roma, ma il ragazzino che a 17 anni che era a Trigoria con lui. Ha insegnato a tutti a essere se stessi nella vittoria e nella sconfitta. Presenti ai funerali in corso in zona Tuscolana anche i dirigenti romanisti Bruno Conti e Francesco Totti. "Lui mi chiamava ogni tanto anche quando ero via da Roma per dirmi "ti voglio bene". Ho tantissimi bei ricordi, mi è stato utilissimo, ho avuto un arresto cardiaco in campo, prontamente mi ha rianimato. Sempre pronto, sempre presente, ci voleva bene a tutti, eravamo tutti suoi figli, il ricordo è di una persona sempre disponibile e con il sorriso. Queste le sue parole: "Oltre che un grande uomo un grande professionista, non voglio dimenticare quello che successe a Bologna con Lionello Manfredonia e quello che riuscì a fare Giorgio Rossi".

Negli ultimi giorni era stato ricoverato al Sant'Eugenio e i social romanisti si erano riempiti di messaggi d'amore per lui, a cominciare da Bruno Conti che solo poche ore fa gli aveva dedicato un post su Instagram: "Forza Giorgio, cioè la Roma. Un padre per tutti". "Per me è un grande dolore che si aggiunge ad un grande dolore".

Altre Notizie