Sabato, 24 Agosto, 2019

Migranti, Salvini: "Denuncerò Ong che aiutano scafisti"

Migranti, Panama blocca la nave Aquarius. La denuncia delle ong: “Pressioni dal governo italiano” Migranti, Panama blocca Aquarius. Le Ong: "Pressioni dall'Italia"
Evangelisti Maggiorino | 24 Settembre, 2018, 14:40

Da qui l'appello all'Europa "di permettere all'Aquarius di poter continuare ad operare nel Mediterraneo centrale facendo sapere alle autorità panamensi che le minacce del governo italiano sono infondate o garantendo immediatamente una nuova bandiera per poter continuare a navigare". "Per questi signori i porti restano chiusi".

Salvini ha sottolineato che il governo non ha fatto alcuna pressione e che Panama ha deciso spontaneamente di non volere essere complice, seppure indirettamente, di chi intralcia le operazioni di soccorso in mare, con chiaro riferimento all'Aquarius 2 a cui il ministro dell'Interno italiano addebita anche un ruolo di facilitatore nelle attività degli scafisti, sostenendo che questi continuino a riempire barche con esseri umani. Ponendo diversi paletti, prima di tutto riguardo l'espulsione per i richiedenti asilo che si macchiano di gravi reati, ma anche puntellando la misura che prevede la revoca della cittadinanza in caso di gravi reati di terrorismo. Le organizzazioni si sono dette sconvolte "dall'annuncio dell'Autorità marittima di Panama di essere stata costretta a revocare l'iscrizione dell'Aquarius dal proprio registro navale sotto l'evidente pressione economica e politica delle autorità italiane". Secondo quanto riferito dalle Ong, nel messaggio ricevuto dall'Autorità panamense si legge che "sfortunatamente è necessario che l'Aquarius sia esclusa dal nostro registro perché la sua permanenza implicherebbe un problema politico per il governo e per la flotta panamense in direzione dei porti europei". "Per aver disatteso le procedure internazionali in materia di immigrati e rifugiati assistiti al largo delle coste nel Mediterraneo - si legge nell'articolo - l'amministrazione marittima panamense ha avviato l'iter per annullare d'ufficio la registrazione della nave "Aquarius 2", ex "Aquarius".

Secondo le due organizzazioni, "questo provvedimento condanna centinaia di uomini, donne e bambini, alla disperata ricerca di sicurezza, ad annegare in mare e infligge un duro colpo alla missione umanitaria di Aquarius".

Stando sempre al comunicato di Msf e Sos Méditerranée, Jasmud Shipping (proprietario della nave) è stato informato dalle autorità panamensi della richiesta degli italiani di prendere provvedimenti immediati contro l'Aquarius. "L'autorità marittima di Panama - riporta ancora la Prensa - ha riferito che la denuncia principale proviene dalle autorità italiane, che hanno riferito che il capitano della nave si è rifiutato di restituire gli immigranti ei rifugiati assistiti al loro luogo di origine".

Galantino, strano parlare di migranti in dl sicurezza - "A me sembra strano che si parli di immigrati all'interno del decreto sicurezza. Significa giudicare la loro come una condizione di delinquenza".

"Le notizie dell'Autorità marittima di Panama sono arrivate mentre le équipe a bordo dell'Aquarius erano impegnate in un'operazione di ricerca e soccorso nel Mediterraneo Centrale".

La nave umanitaria Aquarius 2 nelle ultime ore ha salvato 58 persone ma rischia di diventare una nave pirata: l'imbarcazione si è vista revocare la bandiera da Panama.

Altre Notizie