Mercoledì, 26 Giugno, 2019

La gigantesca ragnatela che ricopre la spiaggia greca

L’incredibile ragnatela sulla costa della cittadina greca di Aitoliko L’incredibile ragnatela sulla costa della cittadina greca di Aitoliko
Evangelisti Maggiorino | 24 Settembre, 2018, 13:58

Da alcune settimane vaste aree della costa sono state letteralmente invase dalla ragnatela di un ragno del genere Tetragnatha che in questo periodo vive la sua stagione di accoppiamento.

Il video, pubblicato su YouTube da Giannis Giannakopoulos, mostra una spiaggia nella città di Aitoliko coperta da reti di ragnatele lunghe quasi 300 metri.

Gli esperti parlano di un fenomeno stagionale, causato dai ragni Tetragnatha. Nella città di Aitoliko nella Grecia occidentale, gli abitanti si sono imbattuti in una ragnatela gigante di circa 300 metri e la colpa è dei cambiamenti climatici.

"È come se i ragni approfittassero di queste condizioni e facessero una specie di festa: si accoppiano e creano un'intera nuova generazione", spiega Maria Chatzaki, professore di biologia molecolare e genetica alla Democritus University of Thrace, in Grecia.

La mega ragnatela di Aitoliko
La mega ragnatela di Aitoliko

I ragni non sono pericolosi per le persone e non provocano alcun danno alla flora della zona.

I ragni sono probabilmente del genere Tetragnatha, che sono comunemente noti come ragni elastici a causa dei loro corpi dall'aspetto allungato, vivono in molte aree del mondo, compreso gli Stati Uniti e l'Europa, generalmente costruiscono le loro tele vicino ad habitat acquatici. Tra loro esistono anche specie tanto piccole e leggere da potersi spostare nell'acqua più velocemente di quanto riescano a muoversi sulla terra.

Il clima, ancora caldo ed umido, ha consentito agli insetti di proliferare con conseguenze benefiche anche per gli aracnidi che hanno visto aumentare a dismisura la quantità di cibo a disposizione. La loro popolazione è notevolmente aumentata negli ultimi mesi grazie alle alte temperature e alla presenza di zanzare, delle quali si nutrono: "I ragni stanno traendo vantaggio da queste condizioni". Quindi non resta che godersi il suggestivo spettacolo in questa gallery.

Altre Notizie