Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Ryanair, pronti a collaborare con l'Antitrust

Ryanair, perché l'Antitrust ha aperto una nuova indagine Ryanair e bagagli a mano S'accende il faro dell'Antitrust
Esposti Saturniano | 23 Settembre, 2018, 19:12

Per capire meglio i termini della questione, conviene però accennare a quale sia appunto questa nuova policy di Ryanair sui bagagli e perché essa abbia suscitato tante polemiche, soprattutto fra le associazioni dei consumatori. "Denis Nesci - ci riempiamo la bocca del termine low cost per poi scoprire che tra un costo ed un altro ci si avvicina sempre di più a prezzi di altre compagnie che tanto low cost non sono e, per giunta, con degli standard molto diversi".

Ebbene, proprio questa nuova procedura ha scatenato le proteste delle associazioni dei consumatori, in particolare Altroconsumo, Codacons, Federconsumatori e U.di.Con.

E' di poche ore fa l'annuncio dell'avvio del procedimento Antitrust contro RyanAir in seguito alla nostra segnalazione delle scorse settimane sul nuovo regolamento tariffario per il trasporto dei bagagli a mano che sarà in vigore dal 1 novembre. "Le cappelliere - si legge - stanno lì apposta per contenere il trolley, che dovrebbe essere considerato un elemento indispensabile del servizio di trasporto passeggeri".

Infatti la prassi "di tutte le compagnie aeree" prevede nella tariffa base un bagaglio a mano "di dimensioni e peso astrattamente idonee a essere collocato negli appositi spazi del velivolo".

"Tale situazione non garantisce adeguata trasparenza agli utenti nella comparazione dei prezzi tra le varie compagnie aeree e, non a caso, l'Antitrust ha deciso di aprire una istruttoria sul caso per pratica commerciale scorretta" afferma ancora il Codacons che, per questo, chiede a Ryanair "di indicare subito in modo chiaro sul proprio sito le tariffe dei voli comprensive della spesa per il trasporto del trolley, e ad Antitrust e Polizia Postale di intervenire contro eventuali pubblicità della compagnia irlandese che non garantiscono trasparenza nelle informazioni sui prezzi dei biglietti rese agli utenti". La notizia è stata diffusa dall'Ansa che spiega come l'autorità per la concorrenza ha avviato un procedimento per valutare se si tratti o meno di una pratica commerciale scorretta.

Altre Notizie