Mercoledì, 13 Novembre, 2019

Fenati, Federazione Internazionale ufficializza ritiro licenza per il resto della stagione

Romano Fenati FIM ritira licenza Moto2, caso Fenati: ufficiale la decisione della FIM: licenza revocata fino alla fine del 2018
Cacciopini Corbiniano | 23 Settembre, 2018, 13:21

Intanto il caso Fenati continua a tenere banco nella carovana del Motomondiale, con i piloti, impegnati nel GP di Aragon, che si spaccano sulle misure da adottare nei confronti del marchigiano: da un lato Crutchlow, fermo sulla linea dura, dall'altro Dovizioso, Marquez e Rossi, pur confermando la gravità del gesto, difendono Fenati dall'accanimento mediatico subito in seguito all'episodio. L'anno prossimo potrà rifarla, "alle condizioni stabilite nei regolamenti FIM".

LE PAROLE DELLA FIM - Trascriviamo qui di seguito il testo del comunicato della Federazione Internazionale. "Dopo la discussione con il pilota e il suo legale, la FIM ha deciso di ritirare la licenza FIM del signor Fenati fino alla fine dell'anno civile in corso".

A dieci giorni dal brutto gesto commesso a Misano, in occasione del Gran Premio di San Marino, nei confronti di Manzi, durante la gara della Moto2, si continua a parlare di Romano Fenati. Durante l'incontro, i rappresentanti della FIM hanno sottolineato la profonda preoccupazione della Federazione per la sicurezza di tutti i piloti e dei partecipanti alle competizioni motociclistiche. A Fenati è stato chiesto di spiegare di persona il proprio comportamento sulla pista di Misano, "che tante reazioni estreme ha suscitato nei media tradizionali e sulle piattaforme di social media".

Hanno inoltre sottolineato l'importanza attribuita al fair play nello sport motociclistico. Essendo a conoscenza che i piloti, e in particolari quelli che hanno raggiunto il più alto livello nello sport, sono soggetti a molte pressioni sia dentro che fuori la pista, hanno ricordato al signor Fenati la profonda influenza che gli atleti di alto livello possono avere sui tifosi e sui giovani e lo hanno esortato a essere consapevole delle sua responsabilità per potere dare un esempio positivo in futuro.

Altre Notizie