Giovedi, 15 Novembre, 2018

Venti a 200 all'ora, Florence spaventa gli Usa

Tetra Images via Getty Images Tetra Images via Getty Images
Evangelisti Maggiorino | 12 Settembre, 2018, 17:21

Donald Trump ha reso noto di essere stato informato dai governatori degli stati interessati e dall'agenzia federale per la gestione delle emergenze ed ha esortato su Twitter gli abitanti delle regioni a stare "allerta, attenti" e a "mettersi al sicuro". Come sottolineato da Il Post, la città è collocata pochi metri al di sopra del livello del mare e per questo motivo le scuole della zona sono chiuse a partire da oggi, al pari di diversi uffici pubblici e parte delle autostrade. Se molti residenti hanno deciso di obbedire agli ordini di evacuazione, altri hanno scelto invece di resistere e sfidare la furia di Florence, che viaggia a velocità molto alta e dovrebbe toccare terra domani o al massimo venerdì mattina fra North e South Carolina. Secondo lui, circa 1 milione di persone dovrà lasciare le proprie case. Nord Carolina, Carolina del Sud e Virginia rimangono gli stati più esposti alla furia diretta dell'uragano. Migliaia di persone sono state costrette a evacuare.

Negli ultimi giorni, la tempesta oceanica rinominata Florence ha rapidamente aumentato la sua potenza, trasformandosi in un uragano di categoria 4 su 5. Il National meteorological service (Nws) ha invitato i cittadini "a non concentrarsi sulla previsione della traiettoria" perché "gli effetti significativi si faranno sentire oltre il cono e arriveranno sulla costa ben prima dell'occhio del ciclone".

L'uragano Florence, che ha raggiunto la quarta categoria d'intensità, continua a imperversare sulla costa orientale degli Stati Uniti, riferisce Interfax. Il timore maggiore è per le inondazioni che potrebbero verificarsi a causa delle precipitazioni che la tempesta porterà sugli Usa. Ad aiutare la popolazione locale, anche l'esercito, che ha inviato una trentina di navi.

Altre Notizie