Domenica, 16 Dicembre, 2018

Starbucks apre a Milano, festa in piazza

STarbucks Milano Le prime foto del nuovo Starbucks a Milano
Esposti Saturniano | 07 Settembre, 2018, 17:39

La caffetteria americana ha inaugurato ieri il suo primo bar italiano, come riporta MilanoToday.

Ma non sarà un negozio come tutti gli altri: lo Starbucks italiano sarà una torrefazione, classe Reserve Roastery, negozi di fascia alta pensati dalla catena per attrarre i clienti più recalcitranti.

Starbucks sfida il caffè italiano e 57mila bar in tutta Italia. Starbucks conta ad oggi 28.720 negozi in 77 paesi del mondo e ha chiuso il terzo trimestre del 2018 con ricavi per 6,3 miliardi di dollari, in crescita dell'11% rispetto all'anno precedente.

Sono 300 i dipendenti che ci lavorano e tra di loro ci sono ragazzi in difficoltà, provenienti da comunità, lavoratori appartenenti alle categorie protette. Grandi protagonisti del locale, infatti, sono l'espresso - con miscele raffinate e non tradizionali - e il cappuccino. I prezzi tanto per cominciare sono già finiti nel mirino delle associazioni dei consumatori e gli esercenti si dicono sicuri che il tanto atteso caffè di Howard Schultz finirà per far rivalutare gli italiani il costo e la qualità dell'espresso a cui sono abituati.

Quattro nuovi negozi Starbucks apriranno entro l'anno a Milano. Sarebbe un piccolo passo per noi, ma un grande passo per l'umanità: finalmente il resto del mondo scoprirebbe che il caffè e la pizza non sono quelli di Starbucks e Pizza Hut. "Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili dell'osservatorio prezzi e tariffe del Ministero dello sviluppo economico in media il caffè espresso a Milano costa 1 euro, 1,10 euro la quotazione massima". Avrà anche un bar che servirà cocktail e aperitivi. "Milano è stata di ispirazione per noi - ha detto Brok - e quindi adesso ci concentriamo su questa città, poi valuteremo l'espansione a livello nazionale".

Altre Notizie