Martedì, 16 Ottobre, 2018

Febbre del Nilo: uomo ricoverato a Lucca

West Nile virus un caso a Viadana Una zanzara tigre
Machelli Zaccheo | 29 Agosto, 2018, 20:19

Un uomo di Mantova è ricoverato nel reparto di malattie infettive dell'ospedale San Luca di Lucca per aver contratto il virus della Febbre del Nilo ('West Nile'). L'uomo, un 91enne, è arrivato nella zona di Lucca il 19 agosto per fare visita ad alcuni parenti. I medici dell'ospedale lucchese hanno quindi sottoposto il paziente ad esami approfonditi, che hanno permesso di diagnosticare in maniera certa la patologia.

West Nile virus, 9 cose da sapere West Nile virus: che cosa è, perché si chiama così, come si diffonde, quali sono i sintomi e quando ci sono stati i primi casi in Italia. Breve guida sulla malattia tropicale che nel nostro Paese, dal primo gennaio 2018 al 21 agosto 2018, ha contagiato 123 persone, causando 8 morti.

Sauro Luchi, direttore del reparto, ha spiegato che le condizioni dell'anziano sono comunque in leggero miglioramento, anche se le condizioni di salute dell'uomo sono costantemente monitorate. Il quadro clinico di uno dei due si era complicato per l'insorgere di gravi difficoltà respiratorie e di un'encefalite. Non è invece il caso della Lucchesia dove non sono necessarie, secondo la Asl, azioni di contenimento.

Secondo gli esperti, la via principale di diffusione della malattia e della trasmissione all'uomo è rappresentata proprio dalle punture delle zanzare.

Altre Notizie