Venerdì, 19 Ottobre, 2018

Solleciti di pagamento "aggressivi", l'Antitrust sanziona Wind Tre, Tim e Vodafone

Antitrust, sanzione da 3,2 milioni a Vodafone, Tim e Wind Tre Sanzionati Vodafone, Wind Tre e Telecom Italia per «condotta aggressiva»
Esposti Saturniano | 10 Agosto, 2018, 18:37

L'Autorità ha deciso di sanzionare le società per pratiche commerciali scorrette prevedendo sanzoni complessive per 3,2 milioni di euro.

La multa dell'Antitrust alle compagnie telefonico di 3,2 milioni di euro: richieste di pagamento troppo aggressive. Secondo quanto riportato dall'Antitrust, i tre operatori hanno violato gli articoli 24 e 25 del Codice di Consumo; nella fattispecie la causa scatenante è stata l'invio di lettere di sollecito di pagamento ai clienti, presunti morosi, con la "minaccia" di iscrivere gli stessi presso un particolare registro delle morosità. L'Antitrust, infatti, ha potuto accertare che sebbene in tale banca dati avrebbero dovuti essere inseriti solo i nominativi dei clienti "morosi intenzionali" secondo determinati requisiti, i tre operatori inviavano i solleciti anche a clienti non qualificabili come tali perché privi di tutti i requisiti previsti per l'iscrizione, compresi utenti che potevano contestare la fondatezza del debito vantato dall'operatore.

L'indicazione della possibile iscrizione in S.I.Mo.I.Tel. è stata ritenuta dall'Autorità idonea a condizionare i destinatari della comunicazione di sollecito a pagare le somme loro richieste. Sfruttando la minaccia inducevano a credere anche chi non era sicuro di dover pagare che fosse comunque preferibile provvedere rapidamente. Nel clima attuale di scarso apprezzamento degli operatori storici pure a fronte del nuovo arrivato Iliad, le nuove sanzioni contribuiranno a screditare i vettori che per anni hanno dominato il settore mobile.

Altre Notizie