Giovedi, 18 Ottobre, 2018

Chievo, fissata l'udienza del processo

Tuttosport: Chievo Verona, udienza in Tribunale il 12 settembre. Ira Crotone
Cacciopini Corbiniano | 10 Agosto, 2018, 03:14

Una indagine che potrebbe portare sin da subito dall'acquisizione e da sequestri di documenti sia nella sede dell'AC Chievo che in quelli della Procura e del Tribunale federale sportivo che, intanto, con una scelta di rara spregiudicatezza, ha convocato il processo sportivo a carico del Chievo per il prossimo 12 settembre, quando sarà praticamente impossibile retrocedere la società veneta per illeciti amministrativi eventualmente riscontrati. Udienza fissata a campionato in corso che blocca ogni eventuale passaggio del Crotone nella massima serie e che, quindi, mette anche un punto alla richiesta della dirigenza rossoblu di far slittare l'inizio del campionato.

Tali compravendite sono state effettuate con la "complicità" del Cesena, penalizzato di 15 punti nel campionato 2018/19, una sanzione che tra l'altro non sconterà in quanto la società è fallita. Il primo deferimento aveva portato a un nulla di fatto, complice un vizio di forma (la mancata notifica allo stesso Campedelli della convocazione in Procura).

Immaginate quale possa essere stata la reazione del Crotone che, in caso di penalizzazione del Chievo avrebbe anche potuto essere ripescato in Serie A. E' una vergogna senza fine.

Niente da fare per il Crotone, che perde le ultime speranze di poter restare in Serie A grazie alla retrocessione del Chievo Verona per il caso delle plusvalenze fittizie.

Altre Notizie