Domenica, 21 Ottobre, 2018

Serie B, respinto il ricorso dell'Avellino: niente iscrizione al campionato

Ph Facebook U.S. Avellino 1912    			
	 Serie B Ph Facebook U.S. Avellino 1912 Serie B
Cacciopini Corbiniano | 07 Agosto, 2018, 20:23

Ecco il comunicato rilasciato ai media irpini: "Nonostante il Collegio di Garanzia del Coni si sia pronunciato negativamente sul ricorso presentato dall'Unione Sportiva Avellino per l'iscrizione al campionato di Serie B è stata ugualmente avviata una trattativa che potrebbe recare grandi vantaggi tecnici ed economici al club irpino". L'ha deciso con un decreto monocratico il presidente della prima sezione ter del tribunale amministrativo del Lazio, Giampiero Lo Presti, a conclusione dell'audizione in contraddittorio che si è svolta negli uffici del tribunale di via Flaminia, a Roma. Il presidente Taccone ha chiesto la sospensiva del provvedimento e, qualora fosse accolta, l'Avellino sarà ammesso alla prossima Serie B. Sta per scoccare l'ora della "partita" più importante: che non si gioca su un campo di calcio, ma ancora una volta in un'aula di tribunale; che non mette in palio 3 punti, ma una posta vitale: il futuro. La società biancoverde non verrà iscritta al prossimo campionato di Serie B e, anche se non è arrivato il comunicato ufficiale, la decisione sarebbe già stata comunicata ai dirigenti del club.

Col ricorso proposto - per il quale è stata fissata per la trattazione collegiale la Camera di consiglio del 13 settembre 2018 - si chiedeva l'annullamento del dispositivo 479/2018 del Collegio di garanzia dello sport presso il Coni con il quale il 31 luglio è stato respinto il ricorso proposto dall'Us Avellino contro il provvedimento del Commissario Figc 33 del 20 luglio 2018 di mancato rilascio della licenza nazionale 2017-2018 e di conseguente non ammissione della stessa società al campionato di Serie B per la stagione sportiva 2018-2019. In più, il Tar ha ritenuto che "le censure spiegate avverso le regole e prescrizioni di cui ai Comunicati Ufficiali Figc n. 27/2018 e 49/2018 non sono esaminabili in applicazione del cosiddetto vincolo della pregiudiziale sportiva; la disciplina dell'art". Avellino condannato all'inferno per colpa di una fideiussione errata.

Altre Notizie