Martedì, 23 Ottobre, 2018

Vendevano figlio ai pedofili su web Condannati madre e suo partner

Chiudi
   Apri Chiudi Apri
Evangelisti Maggiorino | 07 Agosto, 2018, 19:44

La giovanissima vittima oggi ha 10 anni.

La coppia è stata giudicata colpevole di stupro, aggressione sessuale aggravata ai danni di bambini, prostituzione forzata e distribuzione di pornografia infantile. Una storia dell'orrore che ha scandalizzato la Germania negli ultimi tempi e che ora giunge a una parziale conclusione.

Il tribunale di Friburgo ha anche condannato il suo compagno, il patrigno del ragazzo, per 12 anni. Una coppia di coniugi è stata condannata per aver venduto il proprio figlio a dei pedofili sul "Dark web" (la rete online segreta, spesso utilizzata dai criminali anche per vendere armi e droghe).

La notizia ha catalizzato l'attenzione mediatica nel Paese, dove per molti la sentenza di condanna è stata ritenuta eccessivamente lieve, mentre tra i commenti sui social network molti ne chiedono "la pena capitale", pratica naturalmente vietata in terra tedesca. Per il 39enne, è previsto anche un periodo di "detenzione preventiva" che potrebbe rimandarne la scarcerazione.

Un'altra ventina di persone sono indagate per abusi sessuali su minori in relazione alla vicenda, come ha confermato il capo della polizia di Friburgo, Peter Egetemaier. La notizia ha avuto una larga risonanza internazionale e ha scioccato la Germania intera: d'altronde non ci si aspetta mai che l'umanità possa arrivare a bassezze simili. I contatti avvenivano attraverso i siti del cosiddetto 'dark web'.

Altre Notizie