Lunedi, 20 Agosto, 2018

Attività postale senza autorizzazione, Agcom multa Amazon

Amazon multata per attività postale senza permesso Amazon gestisce un servizio postale non autorizzato: multa di 300mila euro dall’Agcom
Esposti Saturniano | 05 Agosto, 2018, 20:09

Agcom multa Amazon. L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deciso di multare l'azienda di commercio elettronico statunitense per aver effettuato un'attività postale non autorizzata.

Amazon Logistics (business unit di Amazon Italia Transport S.r.l.), nonostante si serva di corrieri locali per il recapito, esercita le consegne al pari di un corriere espresso (logo, organizzazione unitaria, condizioni di svolgimento del servizio). L'analisi di mercato, invece, è ancora in corso ed è finalizzata a valutare le prospettive concorrenziali dei servizi di consegna pacchi, gli effetti sulla regolamentazione esistente ed eventuali rimedi per ripristinare condizioni concorrenziali a tutela del benessere dei consumatori. Anche il servizio reso da Amazon, in buona sostanza, prevede lo stesso ciclo di lavorazione postale previsto per corrieri, fattorini e postini, vale a dire dallo smaltimento della merce fino al recapito al cliente finale presso l'indirizzo del destinatario o presso i famosi locker.

Il relatore del provvedimento, Antonio Nicita, spiega che "attraverso l'analisi di mercato, l'Autorità valuterà in che modo le piattaforme di vendita on-line e le nuove imprese di coordinamento logistico siano in grado di influenzare le dinamiche competitive e i modelli tradizionali di impresa del mercato dei servizi di consegna dei pacchi e per questa via possano avere effetti anche sulla regolamentazione attuale e futura". AGCOM ha quindi ritenuto opportuno multare Amazon irrogando una sanzione di 300.000 euro, che per il colosso di Bezos non costituisce evidentemente un problema dal punto di vista economico.

Su Amazon si è appena abbattuta una multa da 300mila euro.

L'attività richiesta consiste nel prelevare i pacchi da un magazzino Amazon, traportarli e consegnarli e la procedura per diventare "Corriere per Amazon" è estremamente semplificata.

Doccia fredda su Amazon da parte dell'Agcom.

"Consideriamo importante la cooperazione con le autorità e ci impegniamo affinché tutte le osservazioni che ci vengono rivolte siano affrontate il più rapidamente possibile" risponde Amazon in una nota. "Siamo disponibili a cooperare con le autorità al fine di fornire ulteriori informazioni relative alle nostre attività".

Altre Notizie