Mercoledì, 19 Dicembre, 2018

Quarta vittima della legionella nel milanese: "Ma nessun nuovo caso segnalato"

L’ospedale Bassini L’ospedale Bassini
Machelli Zaccheo | 05 Agosto, 2018, 14:11

"Regione Lombardia esprime cordoglio per la morte del paziente di 89 anni, di Bresso, deceduto, ieri sera, all'ospedale Bassini di Cinisello Balsamo, dove era stato ricoverato a causa della legionella".

Questo, al momento, il triste [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] bollettino dell'epidemia di legionella che sta colpendo Bresso.

Da quanto si è appreso, l'anziano doveva essere dimesso giovedì scorso perché sembrava aver superato la fase più critica della malattia: si era presentato al pronto soccorso del Bassini il 24 luglio: gli era stata riscontrata una polmonite bilaterale causata dalla legionella. Immediatamente è stato sottoposto alle cure del caso ma ieri, nonostante le terapie, non è stato possibile evitare un infarto acuto.

Il contagio da legionella è scoppiata qualche settimana fa: si contano in totale 52 contagiati, tra le quali le quattro persone - tutte anziane - che sono decedute. Le legionelle, che esistono comunque in una cinquantina di specie batteriche diverse, si annidano nell'acqua e sono trasmesse attraverso l'acqua nebulizzata, per inalazione. Dei 52 casi sinora registrati, 33 sono stati dimessi.

Proseguono senza sosta, ricorda l'assessore, le attività di controllo del laboratorio di Prevenzione dell'Ats (Azienda Territoriale della Salute) di Milano dove sono in corso 551 campioni prelevati da 48 abitazioni e 44 siti stabili. Da ieri un team composto da tecnici della Direzione Generale Welfare, Ats e esperti dell'Istituto Superiore di Sanità è al lavoro per valutare lo stato delle azioni già compiute e confrontarsi sugli sviluppi delle indagini. Lo ha reso noto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

Altre Notizie