Domenica, 21 Ottobre, 2018

Test Budapest, day 1: Giovinazzi primo con record della pista

Test F1 Ungheria 2018 giorno 1 Giovinazzi con la Ferrari guida il gruppo al mattino F1 Test Budapest: il record questa volta è di Russell
Cacciopini Corbiniano | 04 Agosto, 2018, 06:54

Il tempone è stato ottenuto con gomma Hypersoft dopo una lunga sessione durata ben 96 giri durante i quali il giovane pilota dell'Academy di Maranello ha provato un po' tutte le mescole.

Al termine della giornata di test, Giovinazzi ha parlato con la stampa visibilmente soddisfatto del lavoro svolto quest'oggi.

Non è mancata la pioggia, quella maledetta pioggia che ha rovinato la qualifica dei ferraristi cambiando il volto del weekend a favore delle frecce d'argento.

Antonio Giovinazzi preferisce restare a bassa quota. Basterà questo a convincere la stessa Ferrari per portarlo sul sedile di uno dei suo partner storici, leggasi Haas o Sauber?

Mentre è da poco iniziata la seconda giornata di test della Formula 1 a Budapest, fa naturalmente ancora notizia l'ottimo tempo ottenuto ieri da Antonio Giovinazzi al volante della Ferrari che oggi sarà guidata da Kimi Raikkonen, mentre il pilota italiano sarà al volante della Sauber.

GLI ALTRI Buona la prestazione anche di Mazepin con la Force India in quinta posizione appena davanti a Robert Kubica con la Williams.

Ed è la Ferrari a dominare questa prima giornata. Per il pilotino di casa Mercedes solo 49 tornate percorse per un problema al cambio sulla W09 che ha costretto gli uomini della casa tedesca ad un lungo stop.

Quarta posizione per la McLaren Renault con Lando Norris. Giovinazzi infatti con gomme ultrasoft (non portate da Pirelli al Gp d'Ungheria 2018) ha infatti trovato il nuovo tempo record del circuito, sia pur non ufficiale, fermando il cronometro del 1.15.870. Al terzo posto la Toro Rosso di Brandon Hartley, che con l'ultrasoft è a 3.6 secondi dal leader (1:19.251) e ha fatto segnare il maggior numero di giri compiuti nell'arco della giornata (126).

Tutti i team hanno badato a macinare chilometri per cercare di studiare bene le nuove soluzioni aerodinamiche, visibili e non, per i prossimi gran premi, ma anche per il 2019, come dimostrano i nuovi alettoni anteriori di Force India, Williams e Red Bull, che seguono i nuovi dettami regolamentari che entreranno in vigore il prossimo anno. Oltre a Ricciardo (Red Bull) e Hulkenberg (Renault) hanno girato in pista i rookie Nicholas Latifi sulla Force India e Oliver Rowland sulla Williams.

Altre Notizie