Lunedi, 20 Agosto, 2018

Sergio Marchionne funerali: dove e quando saranno celebrati? Ecco le ultimissime

È morto Sergio Marchionne È morto Sergio Marchionne, la malattia lo ha sconfitto a 66 anni
Esposti Saturniano | 28 Luglio, 2018, 01:04

Il peggioramento delle condizioni di Marchionne sarebbe stato anche una sorpresa per l'azienda torinese, che ha parlato fin dall'inizio, attraverso i suoi portavoce di "improvviso peggioramento" e di "situazione impensabile", riferendosi alla tragica vicenda. E Zurigo, che voleva uscire di scena dopo il tragico epilogo di questa vicenda aziendale, economico-finanziaria, internazionale e insieme mistery e nazional-popolare, attira di nuovo su di sé i riflettori mediatici che notoriamente non le piacciono. E, nel comunicato, si rivlea anche che "attualmente l'Usz è oggetto di diverse voci tendenziose da parte dei media relativamente alla sua cura". I medici svizzeri scrivono: "Da oltre un anno si recava a cadenza regolare presso il nostro ospedale per curare una grave malattia".

"Nonostante tutte le opzioni offerte dalla medicina di avanguardia siano state utilizzate, Marchionne sfortunatamente è deceduto", ha spiegato l'Ospedale universitario di Zurigo in una nota. "Ne siamo estremamente dispiaciuti ed esprimiamo alla famiglia le nostre sentite condoglianze".

La famiglia è quella - al netto del papà di Manuela, la compagna di Marchionne, che l'altro giorno ha fatto intendere in tutti i modi che Sergio fosse malato ai polmoni - che non ha mai avvalorato la presenza di questo tipo di patologia. Qualche anno fa, scomparve una zia di Marchionne che fu presente alle esequie proprio nel capoluogo teatino. Un modo, con ogni probabilità, più per proteggere Fca che per proteggere se stesso. "Il dolore è indicibile, quando dalla tv di Londra appresi il giovedì sera che era stato ricoverato a Zurigo, pensai purtroppo che fosse in pericolo di vita". Non voleva spaventare il suo mondo lavorativo e terremotare troppo la Borsa?

Marchionne ha poi raggiunto la clinica di Zurigo.

La semplicità di un intervento a cui è seguito il peggio ha scosso lui quanto i suoi amici, come Franzo Grande Stevens, che ha accusato esplicitamente il fumo delle sigarette.

Per rispetto della privacy, i responsabili dell'Ospedale Universitario si erano rifiutati di rilasciare qualsiasi dichiarazione sulle condizioni del manager. Ci si potrebbe scrivere un libro.

Altre Notizie