Martedì, 13 Novembre, 2018

Roma, furia Pallotta per Malcom: Barcellona? Niente scuse, ci diano Messi

Caso Malcom, Pallotta: Malcom, furia Pallotta: “Barcellona, scuse negate a meno che non ci diano Messi. E quel deficiente…”
Cacciopini Corbiniano | 27 Luglio, 2018, 01:54

Il presidente giallorosso, James Pallotta, commenta sulle frequenze di SiriusXM Channel 157 la telenovela Malcom, facendo intendere che la dirigenza giallorossa potrebbe agire per vie legali, facendo valere i rapporti precontrattuali assunti dalle società. Queste le parole del presidente, riportate da "Il Romanista". L'unico modo per farmele accettare è se decidono di darci Messi. Abbiamo le prove legali, sembra che il Bordeaux sarà chiamato a testimoniare. Ieri il Barcellona si è scusato con noi, ma io non accetto le loro scuse. Il calciatore voleva venire da noi, con l'Everton e il Leicester c'erano stati solo colloqui formali. Le squadre sanno come funziona. Sul giovane arrivato dall'Ajax, invece, un paragone cestistico: "È come Allen Iverson, (iconico ex giocatore dei Philadelphia 76ers, ndr) però con i piedi". Sicuramente qualcuno può aver detto che non era stato firmato l'accordo, ma sono sciocchezze. Infine capitolo acquisti. "Avevamo bisogno di un giocatore che distribuisse palloni a tutti i talenti che abbiamo davanti e abbiamo preso Pastore - ha continuato -. Non conosco tutti i problemi, ma Di Francesco ha deciso che era il momento".

Da radja a pastore - Pallotta è poi intervenuto sul resto del mercato della Roma, partendo dalle cessioni di Nainggolan ed Alisson: "Settanta milioni per un portiere sono tanti, siamo seri".

GRANDE NOVITÀ: su Telegram riceverete le notifiche per ogni articolo pubblicato da ASROMALIVE CLICCANDO QUI!

Altre Notizie