Lunedi, 12 Novembre, 2018

F1, GP Silverstone 2018, Vettel: "Che battaglia con Bottas"

F1 GP Gran Bretagna Prove Libere 1 Mercedes al comando Hamilton davanti Vettel si impone nel regno di Hamilton
Cacciopini Corbiniano | 11 Luglio, 2018, 01:00

Dopo la gara di ieri, Seb allunga il proprio vantaggio in classifica a otto punti e lo stesso discorso vale per la Ferrari, dato che la Scuderia di Maranello si presenterà ad Hockenheim con venti lunghezze di vantaggio sul team Campione del Mondo.

" Apprezziamo i commenti di Lewis Hamilton e le scuse a Kimi Raikkonen dopo il Gran premio d'Inghilterra". Naturalmente, è una situazione di gara. Ho sudato il culo in quella gara, ho spinto al 100, 1000 per cento, tutta l'energia che avevo.

Checo forse si può accontentare anche del fatto che non sia andata peggio in partenza, quando per evitare Hulkenberg finisce in testacoda, tagliando la strada in corsia di accelerazione ai tre che partivano dalla pitlane: un disastro sfiorato. La gente si aspetta che tu scenda dalla macchina e saluti, sorridi e tutto il resto.

Durante la telecronaca, Carlo Vanzini aveva rilevato che "nella serie di curve Maggotts-Becketts-Chapel, Vettel deve sopportare un'accelerazione trasversale di 5G che gli rende più difficile il compito visti i problemi al collo". È così fisico al giorno d'oggi. Venivo dall'ultimo posto. Quindi, non avevo molto da dare in quel momento e avevo bisogno di fare un respiro profondo.

Appena dietro ai migliori è giunta la seconda Freccia d'Argento condotta da Valtteri Bottas, che fino a cinque giri dal termine era riuscito a tenere il primo posto. "Se ha scherzato ci ridiamo sopra, altrimenti vale quello che ho detto prima" ha continuato Arrivabene. "Non penso ... Voglio dire, l'ho visto solo brevemente sul monitor, non penso ci fosse alcuna intenzione", ha risposto Sebastian Vettel.

Hamilton dopo la gara aveva platealmente scansato Raikkonen, che aveva anche ammesso le proprie responsabilità, e si era lasciato andare a un commento piccato: "La prossima volta dobbiamo posizionarci meglio così non siamo esposti alle manovre delle Ferrari perché poi sappiamo già come va a finire".

Altre Notizie