Mercoledì, 19 Settembre, 2018

Ferrari da urlo, Vettel si prende Silverstone

Sebastian Vettel dopo la vittoria nel Gran Premio d'Inghilterra Sebastian Vettel dopo la vittoria nel Gran Premio d'Inghilterra
Cacciopini Corbiniano | 09 Luglio, 2018, 18:56

Grande partenza di Seb che beffa Hamilton toccato da Raikkonen. E, comunque, sicuramente il clan della Rossa dovrà pensare anche a qualche piano B da escogitare in estemporanea: considerati i botti già visti in questi due giorni (Verstappen venerdì, oggi Hartley e Gasly) è molto verosimile che la safety car farà la sua apparizione in più di un momento, sul circuito più tecnico e veloce che c'è: chi avrà più sangue freddo e lucidità porterà a casa l'ultimo gp di un trittico che non si verificherà più nella storia: i team hanno preteso di evitare per sempre tre gran premi continuati, senza pause.

FORMULA UNO Privati dell'inno nazionale ai mondiali di calcio, gli italiani hanno potuto ascoltare le note dell'Inno di Mameli dove meno se lo sarebbero aspettati: nel cielo di Silverstone, casa di Hamilton e delle Marcedes. L'autore del messaggio è nientemeno che Minttu Raikkonen, moglie del pilota della Ferrari che ha colpito il campione del mondo al via del Gp di Silverstone.

Vettel trionfa davanti a Hamilton e Raikkonen perché riesce a spezzare la bellezza del trenino superando Bottas con una manovra fantastica. Le Rosse non vincevano a Silverstone dal 2011, quando a trionfare fu Fernando Alonso, e si portano anche al comando della classifica costruttori. "Grazie ragazzi, grande lavoro". Poi Vettel ha approfittato della Safety Car entrata per l'uscita di Ericsson, per montare le soft, perdendo la testa della gara a favore di Bottas, ma sicuro che la sua scelta fosse pagante. L'errore è stato mio quindi va bene così, mi sono preso i secondi ed ho ripreso a lottare. In classifica ora Vettel ha 8 punti di vantaggio su Hamilton, 55 su Raikkonen. In poche tornate Iceman recupera le prime posizioni, sesto, alle spalle delle due Red Bull che hanno pure loro fatto il pit stop. E invece no, di cattiveria dentro Bottas per un sorpasso da capogiro che consegna al tedesco lo scettro di capolista, rafforzato rispetto all'ultima uscita in Austria.

Il finnico di Maranello si sbarazza nel finale di Verstappen e Bottas portando la sua Ferrari a un meritato terzo posto. Quarto posto per la Mercedes di Valterri Bottas e quinto per la Red Bull di Daniel Ricciardo.

Per quanto riguarda la serie B La Haas resta al vertice con 51 punti, la Force india raggiunge la McLaren a quota 48, la Toro Rosso arriva a 20 e la Sauber A.R. con la Williams restano ferme rispettivamente a 16 e 4 punti.

Altre Notizie