Mercoledì, 21 Novembre, 2018

4 minestroni Findus richiamati per possibile contaminazione da Listeria

Un minestrone Un minestrone +CLICCA PER INGRANDIRE
Machelli Zaccheo | 09 Luglio, 2018, 17:23

"La decisione, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti - si legge nell'avviso - è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo".

Il mais e probabilmente altri ortaggi e verdure surgelati prodotti in un'azienda in Ungheria sono la possibile fonte di un focolaio di Listeria che dal 2015 ha provocato 47 casi, tra cui 9 morti in 5 paesi europei, ovvero Austria, Danimarca, Finlandia, Svezia e Regno Unito.

Findus, i lotti interessati dal ritiro sono: Minestrone Tradizione da un KG (L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306).

Per ridurre il rischio di infezione da Listeria monocytogenes, l'ECDC e l'EFSA raccomandano "ai consumatori di cucinare a fondo le verdure surgelate non pronte al consumo, anche se tali prodotti vengono normalmente consumati senza cottura (ad esempio in insalate e frullati)".

In Italia, ma anche in Germania, nel Regno Unito e in Austria si allargano i ritiri di prodotti alimentari surgelati, a seguito del possibile rischio di contaminazione da Listeria.

L'allerta per il rischio contaminazione da Listeria in Europa c'è già da mesi ma è solo recentemente che la Commissione europea ha indicato ammesso che anche alcuni prodotti italiani possono essere a rischio. Giulia Grillo, ministro della Salute: "Non risultano casi di Listeria in Italia". In sostanza la situazione sarebbe considerata alla luce dei dati in possesso fino ad ora "contenuta" e in sostanza non preoccupante, anche perche' il batterio viene distrutto nella cottura, trattamento necessario per la preparazione dei minestroni come quelli ritirati dalla Findus.

"I prodotti interessati dell'azienda belga Greenyard N.V. - si precisa - sono stati venduti da Lidl Italia solo ed esclusivamente nella Regione Sicilia. I miei uffici hanno subito predisposto tutti i controlli e le misure necessarie" rassicura. Dalla mucca pazza (2001) alla carne alla diossina nel nord europa (2008), dal latte alla melamina dalla Cina (2008) alla mozzarella blu (2010) fino alle polpette con carne di cavallo spacciata per manzo (2013) e venduta in tutta Europa, con la globalizzazione degli scambi commerciali gli allarmi - sottolinea la Coldiretti - si diffondono rapidamente nei diversi Paesi con pericolose conseguenze per la salute dei cittadini ma anche sul piano economico per gli effetti sui consumi poiché non si riesce a confinare l'emergenza anche per le logiche produttive e commerciali, spiega l'associazione. Questi prodotti possono essere restituiti in tutte le filiali Lidl.

Il ritiro riguarda i surgelati del marchio Freshona che in Italia al momento sono stati ritirati solo in Sicilia.

Altre Notizie