Domenica, 15 Luglio, 2018

Thailandia, l'allenatore si scusa con i genitori

EPA		1/2 EPA 1/2
Evangelisti Maggiorino | 08 Luglio, 2018, 11:28

Per quanto riguarda i livelli di ossigeno nella grotta, Osottanakorn ha detto che i soccorritori sono riusciti a stabilire una linea per pompare aria fresca.

Gianni Infantino, leader della Fifa, ha inviato una lettera al presidente della Federcalcio thailandese, invitando alla finale della Coppa del mondo in Russia i 12 ragazzi, augurandosi che vengano riportati in superficie in tempo e offrendo parole di sostegno. Per questo, si sta prendendo in considerazione la possibilità di farli procedere in fila indiana, ognuno sigillato all'interno di una tuta apposita con un casco e respiratore collegato alla bomboletta d'ossigeno di chi sta davanti.

Lo scrive il quotidiano thailandese The Nation, riportando estratti dei messaggi scritti che le famiglie hanno fatto recapitare al gruppo bloccato da due settimane, dopo che ieri sera avevano ricevuto le lettere dei ragazzi e anche le scuse da parte dell'allenatore. Da quel momento i soccorritori stanno esaminando tutti i modi possibili per recuperare i calciatori ma le difficoltà non sono poco e ad aggravare la situazione anche le condizioni meteo che nelle prossime ore dovrebbero peggiorare. "Fa un po' freddo, ma non preoccupatevi". Un cavo-guida luminoso e alcune zone di sosta all'interno del cunicolo sono già in via d'installazione.Oltre a ciò, hanno annunciato la tragedia riguardante la morte di uno dei Navy Seals thailandesi [VIDEO]. "Confermo che siamo partiti con l'operazione di salvataggio", ha detto Osotthanakorn, che è a capo dell'operazione di salvataggio. Proprio l'allenatore, secondo alcuni Navy Seal, mostrava segni di depressione ed era il più debilitato del gruppo, anche perché aveva rinunciato a mangiare dando la sua parte ai ragazzi. E' la prima volta che l'alto funzionario responsabile dei soccorsi indica una data così netta e lontana nel caso non si facesse in tempo a preparare tecnicamente i ragazzini e l'allenatore a uscire con le bombole prima delle nuove piogge che riempiranno certamente le cavità delle grotte rendendo l'uscita con le mute da sub una missione impossibile. "Night" (soprannome di Pheeraphat), il portiere della squadra, ha compiuto 16 anni nella grotta il 23 giugno. Ekkapol Chantawong, 25 anni, è stato per nove giorni l'unico adulto nella grotta. "Potrebbe essere svenuto, ma dobbiamo aspettare l'autopsia" ha aggiunto. "Voglio rivolgere le mie più sentite scuse ai genitori".

Altre Notizie