Venerdì, 21 Settembre, 2018

Lutto nel mondo del cinema: è morto il regista Carlo Vanzina

Morto Carlo Vanzina, regista di «Vacanze di Natale» e «Eccezzziunale veramente» È morto Carlo Vanzina
Deangelis Cassiopea | 08 Luglio, 2018, 11:22

E' morto a Roma il regista Carlo Vanzina.

La notizia è stata data dalla moglie Lisa e dal fratello Enrico in una nota diffusa alla stampa.

Figlio d'arte (il padre era il regista Steno, tra gli autori più importanti della commedia all'italiana), ha creato il filone dei "cinepattoni", nato con il film "Vacanze di Natale" del 1983. Cresciuto, come il fratello, alla grande scuola del cinema italiano di cui suo padre è stato uno dei massimi registi di film di genere comico, ha trovato presto un suo stile diventando alfiere di quella particolare evoluzione della commedia all'italiana verso un cinema di contaminazione in cui non disdegnava l'umorismo e le battute (e gli attori) di derivazione televisiva.

Il grande successo arriva nel 1982 con 'Sapore di mare', ambientato a Forte dei Marmi in Versilia. Carlo ha imparato molto da Monicelli, soprattutto nella direzione degli attori, lezioni che ha messo in pratica quando ha debuttato come regista nel 1976 con Luna di miele in tre con Renato Pozzetto e Stefania Casini, scritto dal fratello Enrico come sempre sarà con la sessantina di film che hanno realizzato insieme.

Si occupa di televisione firmando la regia delle due serie 'Anni '50' e 'Anni '60' (1989) e delle quattro di 'Un ciclone in famiglia' con Massimo Boldi e Barbara De Rossi.

"Oltre al genere comico, Carlo Vanzina tenta di sperimentare anche altri tipi di cinema, come il thriller con la pellicola 'Sotto il vestito niente' (tema ripreso dal regista in 'Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata' del 2011), i film di costume con 'Via Montenapoleone' (1986, con Luca Barbareschi), il poliziesco con 'Tre colonne in cronaca' (1990) e ancora la commedia sentimentale con 'Amarsi un po" (1984), e 'Questo piccolo grande amore' (1993) con un giovanissimo Raoul Bova alla sua prima esperienza cinematografica. Nel 2005 ha diretto "Il ritorno del Monnezza".

Il suo ultimo lavoro, "Caccia al tesoro", girato nel 2017 con Vincenzo Salemme, è un autentico tributo a Napoli, città alla quale è legatissimo anche per i tanti film diretti dal padre Steno con Totò.

Altre Notizie