Sabato, 17 Novembre, 2018

Ivan Zaytsev insultato per vaccini alla figlia

Zaytsev vaccina figlia e posta Fb del campione Ivan Zaytsev
Cacciopini Corbiniano | 08 Luglio, 2018, 07:52

Cionondimeno coloro che hanno insultato il pallavolista non hanno alcuna giustificazione perché ognuno dev'essere libero di dire e fare qualsiasi cosa che non leda gli interessi della comunità.

"A Ivan Zaytsev, leader della nazionale italiana, va un carissimo abbraccio: non solo è il benvenuto, ma a Modena e in Emilia-Romagna siamo onorati di accogliere e avere fra di noi un campione come pochi e una persona perbene quale lui è, e tutta la sua famiglia", scrive Bonaccini su Facebook.

Ci si chiede fino a che punto possa arrivare la nuova ignoranza, venata di fanatismo.

Il messaggio di Ivan Zaytsev - che ha vinto tantissimi titoli con la squadra di Perugia, prima di passare nell'ultima sessione di mercato al team di Modena - è in poco tempo diventato politico, anche se inizialmente non aveva questa intenzione: "L'ho scritto in maniera ingenua - ha detto il pallavolista al Corriere della Sera -, ma poi ho realizzato: mi hanno accusato di essere pagato dalle case farmaceutiche, hanno augurato malattie ai miei figli".

La foto era accompagnata da una didascalia che recitava: "Anche il vaccino anti-meningococco lo abbiamo fatto!" "Ti è andata bene.ma che bisogno hai di fare pubblicità ai vaccini? A volte il sorriso si spegne lentamente", "Zingaro, spero che Salvini ti rimandi al tuo paese", e tante altre frasi disgustose, compaiono tra i commenti della foto di Zaytsev, che però non vuole sporgere denuncia, forse sollevato dai tantissimi messaggi di incoraggiamento e solidarietà ricevuti poco dopo. A corredo una fotografia che lo ritrae insieme alla bambina (il post è tuttora sul profilo del giocatore).

Altre Notizie