Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Sostanza cancerogena in farmaci per la pressione, l'Aifa ritira 700 lotti

Ritirati 700 lotti di farmaci per ipertensione Aifa, ritiro lotti di diversi farmaci con valsartan - Salute & Benessere
Machelli Zaccheo | 07 Luglio, 2018, 21:21

Sono stati ritirati dal commercio farmaci della pressione perchè contenevano sostanze cancerogene. È stato infatti evidenziato un difetto di qualità. Di conseguenza, quindi, un elenco piuttosto lungo di farmci, che servono a curare l'ipertensione arteriosa o l'insufficienza cardiaca o che vengono assunti da persone che hanno subito un infarto e stanno procedendo con la riabilitazione, è stato reso disponibile dall'Aifa sul proprio sito. A farlo sapere è l'Aifa Agenzia Italiana del Farmaco che riscontra il principio attivo nocivo del valsatarn e allerta tutti consumatori sulla pericolosità di questa sostanza. "L'impurezza è la N-nitrosodimetilamina (NDMA), classificata come sostanza probabilmente cancerogena per l'uomo, che sarebbe presente nei lotti di materia prima utilizzati per produrre i medicinali contenenti valsartan oggetto di ritiro" si legge sul sito dell'Agenzia Italiana del farmaco.

L'Agenzia italiana del farmaco ha disposto il ritiro di diversi lotti di medinali a base del principio attivo valsartan. "Se il farmaco che assumi non è tra quelli indicati nell'elenco - presente sul sito - puoi continuare regolarmente il trattamento".

Attualmente l'Aifa sta lavorando a stretto contatto con l'Ema, l'Agenzia Europea per i Medicinali, per cercare di scoprire qual è il grado di contaminazione dei farmaci. Se invece il farmaco è presente nella lista, bisogna consultare immediatamente il medico al fine di utilizzare terapie alternative il prima possibile.

I pazienti che sono in cura con farmaci a base di valsartan devono verificare se il medicinale che assumono sia presente nella lista dei medicinali coinvolti dal ritiro a scopo precauzionale.

Sul sito dell'Aifa, si può leggere l'elenco dei prodotti ritirati, con una serie di consigli rivolti ai pazienti. "Se stai prendendo parte a una sperimentazione clinica con valsartan e hai dei dubbi, rivolgiti al clinico responsabile dello studio", conclude l'agenzia.

- I pazienti trattati con prodotti combinati con valsartan e idroclorotiazide elencati nell'elenco possono passare al trattamento con altri prodotti combinati valsartan idroclorotiazide o con i monocomponenti, ad es. una compressa di valsartan (non nell'elenco) e una compressa di idroclorotiazide o un prodotto combinato di idroclorotiazide + altro antagonista del recettore dell'angiotensina II.

Altre Notizie