Mercoledì, 19 Settembre, 2018

Hamilton: "Non c'è un Gp più speciale"

GP di Gran Bretagna la FIA ha deciso di aggiungere la terza zona DRS anche a Silverstone F1, GP GRAN BRETAGNA: HAMILTON PIU' VELOCE IN PRIME LIBERE
Cacciopini Corbiniano | 07 Luglio, 2018, 12:11

Tra l'altro l'operazione di recupero della macchina ha visto l'ingresso in pista, in maniera un po' sconsiderata di personale che ha effettuato un recupero pericoloso (erano al centro del rettifilo, con le altre auto che sfilavano, seppur in regime di virtual safety car). Ad ammetterlo, senza mezzi termini, è stato lo stesso Hamilton: "Sono in vantaggio su di noi sotto quell'aspetto, non c'è dubbio", ha riconosciuto il campione del mondo in carica. Sarà un weekend difficile, speravamo in Austria di avere qualcosa di diverso ma questo non intacca il nostro morale. Si attendono dei segnali anche da parte di Kimi Raikkonen, attenzione anche alle Red Bull di Max Verstappen e Dani Ricciardo. Ma ad essere onesti, non ci ho pensato troppo. Non accadeva dagli anni 50' che due Stelle finissero ko insieme per problemi meccanici; si interrompe una striscia lunga più di 20 gare con almeno una Stella sul podio e una lunga più di trenta con Lewis sempre a punti. Sulla macchina di Valtteri il problema è stato idraulico: è iniziato dal servosterzo ma alla fine gli impediva di cambiare marcia, per questo si è dovuto fermare.

Ferrari, a differenza di altre occasioni, è scesa in pista con un setup di base molto buono a dimostrazione che il lavoro fatto in fabbrica nella definizione del miglior assetto è stato ottimo. Per quanto riguarda le mescole, invece, alle soft e medium si affiancano per la prima volta le nuove hard caratterizzate dalla colorazione "ice blue" (un blu più chiaro rispetto a quello delle gomme wet). Abbiamo voglia di vincere e il team grazie a questo si è riunito, vogliono tornare alla vittoria. Mi piacerebbe riprendere la testa della classifica davanti al pubblico di casa, ma anche in qualsiasi altro punto.

Da segnalare che, Verstappen, al suo primo giro lanciato ha sbattuto la sua RB14 a muro danneggiando il retrotreno della monoposto e non ha aiutato il team nella raccolta dati per cercare di migliorare la vettura in vista delle qualifiche di domani. "Spero che possa continuare in crescita, spero che non sarò il solo pilota inglese a realizzare ciò, non voglio essere il solo".

Altre Notizie