Sabato, 17 Novembre, 2018

Due avvelenati vicino Salisbury, è la stessa sostanza usata contro Skripal

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Evangelisti Maggiorino | 07 Luglio, 2018, 09:41

Anche se si tratta di un'affermazione che va presa con le pinze, per adesso la portavoce della polizia britannica a Salisbury avrebbe escluso che l'avvelenamento di una coppia, rivenuta lo scorso sabato priva di conoscenza a causa di una sostanza non meglio precisata, sia riconducibile al caso di Sergej Skripal, la spia russa che era stata oggetto solo lo scorso marzo di un attacco col gas nervino assieme a sua figlia.

L'incidente è avvenuto nella città di Amesbury, a soli 12 chilometri da Salisbury, nel Regno Unito. "E' lo stesso agente nervino - ha aggiunto Basu - ora spetta agli scienziati stabilire se faccia parte dello stesso lotto", mentre "la priorità degli investigatori è stabilire in che modo queste due persone siano venute in contatto con l'agente nervino". L'indagine sull'avvelenamento degli Skripal è gestita dall'unità antiterrorismo di Scotland Yard.

Il ministro dell'Interno, Sajid javid, ha dichiarato che: "E' arrivato il momento che la Russia spieghi esattamente che cosa è accaduto".

E' una storia stranissima: protagonisti due britannici, una donna e un uomo, rispettivamente di 44 e 46 anni. Trump inizialmente sembrava riluttante a schierarsi con la Gran Bretagna nel puntare il dito contro Mosca, ma alla fine ha convenuto anche lui. La coppia è ricoverata in condizioni critiche nell'ospedale di Salisbury per essere rimasta esposta a "una sostanza sconosciuta" non ancora identificata.

"Che stupidi a pensare che la Russia possa usare 'di nuovo' il cosiddetto 'Novichok' nel bel mezzo dei Campionati Mondiali di Calcio". Stamattina si è tenuta una riunione del comitato per le emergenze del governo (Cobra), non presieduta dai ministri.

Nel luglio 2010 fu uno dei quattro detenuti rilasciati da Mosca in cambio di dieci spie russe arrestate dall'FBI, nell'ambito di uno scambio.

C'è il Novichok dietro all'avvelenamento della coppia trovata in stato critico a Amesbury, nel sud dell'Inghilterra.

Altre Notizie