Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Yonghong Li chiede altre 48 ore: secco "no" di Elliott

Milan, oggi è il giorno decisivo: Mr Li dentro o fuori, entro oggi serve il versamento ad Elliot Milan, è arrivato il giorno della verità: Li deve restituire 32 mln a Elliot
Cacciopini Corbiniano | 07 Luglio, 2018, 00:02

Le ultime indiscrezioni, da prendere naturalmente con beneficio d'inventario, raccontano di un Yonghong Li ormai prossimo a saldare il suo debito con Elliott e quindi salvare la proprietà del Milan.

Il presidente del Milan, Yonghong Li, non avrebbe versato i 32 milioni di euro che avrebbe dovuto restituire al fondo Elliott entro la giornata di oggi, spalancando così la porta di Casa Milan agli uomini del fondo USA. Nel caso contrario il Milan finirebbe automaticamente nella mani di Elliott che lo scorso 25 giugno aveva anticipato i soldi per l'aumento di capitale chiesto nel cda a Casa Milan. Possibile, ma la deadline era fissata per il 6 luglio e il fondo Elliott potrà decidere di rilevare subito il controllo del club senza aspettare ulteriormente.

Singer dovrebbe puntare a risollevare la società per poi rivenderla. Sarebbero ancora in corsa, invece, la famiglia Ricketts e Stephen Ross. Abbiamo capito fin dall'inizio che l'opzione Commisso non fosse l'unica tenuta in piedi da Yonghong Li, ed oggi, secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport e dal Corriere della Sera, pare sia venuto fuori un nuovo soggetto, forse asiatico, mai venuto fuori prima, con cui gli advisor di mister Li hanno gestito la trattativa in totale segretezza.

Altre Notizie