Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Matteo Salvini fornisce il taser alle forze dell'ordine

Firmato il decreto via alla sperimentazione del Taser in 11 città   
                       
                
         Oggi alle 19:59 Firmato il decreto via alla sperimentazione del Taser in 11 città Oggi alle 19:59
Evangelisti Maggiorino | 06 Luglio, 2018, 23:22

Come annunciato nelle scorse settimane, è arrivato il decreto che dà il via alla sperimentazione della pistola elettrica (taser) per le forze dell'ordine. Trenta i dispositivi da acquistare, almeno per ora.

La novità tecnologica è stata presentata questa mattina a Roma, al Viminale, alla presenza del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e del capo della Polizia Franco Gabrielli. Le divise che potranno testare le pistole elettriche sono la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza.

E' una misura di deterrenza, ha spiegato Salvini, che "può risultare più efficace e soprattutto può ridurre i rischi per l'incolumità personale degli agenti".

Una curiosità, già da qualche settimana il taser è in dotazione alla Gendarmeria del Vaticano. Si comincia in 11 città: Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia e Brindisi. Aggiunge Salvini: "Credo che la pistola elettrica sia un valido supporto, come dimostra l'esperienza di molti paesi avanzati, tra cui gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Francia e la Svizzera". Il problema è che si prestano intrinsecamente all'abuso. Come altre armi il taser prende il nome dal suo inventore, infatti è l'acronimo di Thomas A. Swift's electronic rifle, il fucile eletrico di Thomas A. Swift. "Sono facili da portare e da usare e possono infliggere un dolore acuto solo premendo un pulsante, senza lasciare segni visibili".

Lo stesso ministro ha poi chiarito che "La sperimentazione dei taser coinvolgerà da subito anche la città di Genova e spero, al termine di questo primo periodo, tutte le città italiane".

Il taser utilizzato è prodotto dalla casa americana Axon, e il modello si chiama X2.

Agenti di polizia hanno usato le taser contro studenti, donne incinte e persino contro una persona affetta da demenza senile.

Altre Notizie