Domenica, 15 Luglio, 2018

Mancini: "Solo il Brasile superiore alla Nazionale italiana"

Italia, Mancini: Mancini: "Io capisco Balotelli? Per 4 anni mi sono disintossicato..."
Cacciopini Corbiniano | 06 Luglio, 2018, 23:18

Roberto Mancini ieri sera è intervenuto a "Balalaika - Verso la finale", il programma Mediaset condotto da Nicola Savino e Ilary Blasi che chiude la giornata dei Mondiali 2018 su Canale 5. "Ne parlano tutti perché lui fa notizia". "E' un dispiacere guardare un Mondiale senza l'Italia".

Mancini continua sull'Italia e su Mario Balotelli: "La mia speranza è che possano giocare tutti con continuità per crescere molto da qui a due anni". Poi penseremo al prossimo Mondiale. Su quali calciatori punterò ad Euro 2020? Gli italiani, quando mi incontrano, mi dicono che al mondiale potevamo starci anche noi, viste le squadre che ci sono mi sento di condividere questo pensiero. La mancata qualificazione è stata devastante, è vero, ma abbiamo giocatori giovani molto interessanti che cercheranno e cercheremo di fare bene per andare agli Europei. La squadra deve migliorare su tutto, in questo momento siamo in ginocchio e stiamo soffrendo ma quando arrivano questi momenti noi siamo forti e sappiamo reagire. Le porte aperte ai senatori, a cominciare da Daniele De Rossi, che ha dato la disponibilità a vestire ancora la maglia azzurra: "Insieme ai giovani abbiamo bisogno anche di gente più esperta come Lele". Il portiere che in azzurro è destinato a sostituire un "totem" come Reina piace anche al ct dell'Italia. Beh, per quattro anni mi sono disintossicato. Dipende dalla sua testa, se andrà nella strada giusta potrà essere importante per la nazionale italiana. Balotelli l'ho trovato bene, disponibile e con voglia di lavorare. "Se un giorno avremo bisogno di Buffon penso che lui sia disponibile e noi saremo contenti".

Altre Notizie