Giovedi, 20 Settembre, 2018

Milan, Mirabelli alza bandiera bianca: "Forse non giocheremo l’Europa League"

Milanello Milanello
Cacciopini Corbiniano | 06 Luglio, 2018, 17:28

Sarà un Milan fatto per Rino.

Sul mercato: "Serve chiarezza: ai tifosi dico di ascoltare tutti i nomi che stanno uscendo".

Sul lavoro da fare: "Non abbiamo praticamente fatto vacanza". La cosa certa è che non partirà nessuno e non arriverà nessuno senza il benestare di Gattuso. Faremo un mercato in uscita e in entrata.

Non saranno molte però le novità presso il centro sportivo di Carnago nel giorno del raduno ufficiale; rispetto all'anno scorso c'è molta meno attesa, visto che l'inizio degli allenamenti nell'estate 2017 coincise sia con l'avvio della prima vera stagione sotto l'egida della proprietà cinese e con un calciomercato in entrata già molto prolifico. Dobbiamo stare tranquilli. Per quanto mi riguarda piuttosto rimarrei così, a meno che non arrivi qualcuno che fa la differenza.

"Quest'anno dovevamo mettere tre giocatori importanti, purtroppo c'è capitata qualche entrata in meno dalla Cina, potremmo non giocare l'Europa League e dovremo fare un mercato a zero", spiega Mirabelli. "Non andrà via nessuno e non arriverà nessuno senza l'ok di Gattuso". Ad oggi non prendiamo in considerazione nessun acquisto perché non sappiamo quanto abbiamo in tasca. "Se non vorrà non venderemo nessuno".

Kalinic ha richieste da Turchia, Russia, Spagna e Germania, ce l'hanno richiesto un po' tutti. Come quando hai fame, guardi il portafoglio e decidi se mangiare un panino con la mortadella o caviale e champagne. "Lo sapremo dopo le uscite". Kalinic ha tante richieste in giro per l'Europa, ma Atletico e Siviglia sono quelle più vicine a prenderlo.

Sui nomi: "Avevamo trovato l'accordo per Gomez con il Boca, hanno avuto un problema tra loro, ora abbiamo concesso due giorni per risolvere la situazione".

Altre Notizie