Sabato, 22 Settembre, 2018

Thailandia: ragazzi in grotta, pioggia ha sommerso l'entrata

Thailandia è corsa contro il tempo per salvare i ragazzini intrappolati nella grotta Dramma in Thailandia: 12 giovani calciatori intrappolati nelle grotte da 4 giorni
Evangelisti Maggiorino | 02 Luglio, 2018, 15:39

Si sta rischiando un vero e proprio dramma in Thailandia, dove 12 giovani calciatori sono rimasti intrappolati all'interno di cunicoli lunghi 25 km in un sistema di grotte sotterranee, sorpresi dal maltempo che continua a imperversare e a frenare i soccorsi.

La corsa contro il tempo, però, è ulteriormente rallentata perché le inondazioni che hanno investito la zona, nella provincia settentrionale di Chiang Rai, hanno bloccato gli accessi per entrare nelle profondità della grotta di Thuam Lang, alla frontiera con Birmania e Laos. Ed è sempre la pioggia che ora sta rallentando le operazioni di soccorso della Marina thailandese. Da giorni, il Paese è alle prese con i forti rovesci che caratterizzano la zona sudorientale dell'Asia e che causano forti disagi.

Centinaia le persone coinvolte nelle operazioni di salvataggio.

Tutto è iniziato sabato 23 giugno, quando una squadra di calcio giovanile stava rientrando dopo una partita nel nord del Paese. Il gruppo composto da 12 calciatori adolescenti tra gli 11 e i 15 anni e il loro allenatore è rimasto intrappolato nella cavità sabato a causa dell'improvviso gonfiarsi di un torrente sotterraneo causato da un diluvio. I giovani avrebbero deciso di fare una sosta per visitare la grotta di Tham Luang Nang Non. All'ingresso della spelonca si vedono ancora le loro biciclette e la loro attrezzatura sportiva.

Le autorità sperano che il gruppo possa aver trovato riparo in una delle cavità laterali della grotta, lunga quasi 10 chilometri. I soccorsi sono resi ancor più complicati dalle continue piogge che imperversano nella località. "Tutti stanno facendo del loro meglio". La situazione non è delle più facili, ma bisogna continuare a sperare. Il sovrano Vajiralongkorn è apparso in televisione, sul canale nazionale, dove ha espresso la propria solidarietà ai parenti dei dispersi.

Altre Notizie