Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Austria. Cedimenti meccanici di Bottas, Ricciardo ed Hamilton: Vettel torna primo

Sebastian Vettel – LaPresse Carlos Sainz discolpa Vettel
Cacciopini Corbiniano | 02 Luglio, 2018, 04:59

E tutti gli altri doppiati.

Durante la gara sono sorte delle preoccupazioni per le gomme, dovute ai problemi di blistering verificatesi principalmente su gomme Mercedes e Red Bull. Sembrava che in Stiria si dovesse assistere al solito copione con le Mercedes davanti, ma il primo campanello d'allarme è suonato al 14esimo giro quando Valtteri Bottas ha dovuto accostare nella via di fuga della curva 4 la sua freccia d'argento, afflitta dall'ennesima perdita d'acqua. Festeggiato da una mostruosa tribuna arancione, con migliaia di tifosi arrivati dall'Olanda. Un esito che ribalta tutto in questo fantastico Mondiale, perché adesso Sebastian Vettel, dopo la sofferenza di una settimana fa in Francia, torna in testa alla classifica: 146 punti per lui, 145 per Hamilton. Raikkonen si porta ora in terza posizione in classifica con 101 punti. Si rompe la sua W09 n. 77 e Bottas parcheggia. Verstappen è 2°, RaikkonenVettel 5°. Il ritiro del finlandese aziona la VSC con entrambi i piloti Red Bull e Ferrari che ne approfittano fermandosi ai box (al sedicesimo giro) per montare gomma gialla mentre Hamilton resta fuori.

La gara è proseguita senza particolari emozioni fino alla 39^ tornata quando Räikkönen ha superato Ricciardo e al giro successivo, Vettel con un'azione magistrale ha sopravanzato Hamilton.

Raikkonen arriva secondo al Gran Premio d'Austria. Cosa che riesce meglio alla Ferrari.

La Ferrari invece si è rivelata solida sia dal punto di vista dell'affidabilità, sia dal punto di vista delle prestazioni e ottima nel gestire le gomme.

La gara, nel momento del secondo cambio gomme di Hamilton diventava un duello fra la le Red Bull di Verstappen e Ricciardo, la Ferrari di Raikkonen, la Mercedes del campione del modno e la Ferrari di Vettel. L'australiano, nel giorno del suo 29° compleanno, saluta e si ritira. Che diventa il quarto a vincere un GP in questa straordinaria stagione. Terzo tempo per Sebastian Vettel, con la Ferrari, staccato 236 millesimi. Oltre alle due rosse, ci sono le due Haas di Grosjean e Magnussen in quarta e quinta posizione, miglior piazzamento della squadra americo-parmigiana, e poi le due Sauber di Ericsonn e Leclerc.

Altre Notizie