Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Nave Open Arms: Salvini ‘stop mafia dei migranti’. Dove si trova

Open Arms salva 50 migranti al largo della Libia, Salvini: «Scordatevi l’Italia» Migranti, in 59 salvati da Open Arms. Salvini: "Si scordino un porto italiano"
Evangelisti Maggiorino | 01 Luglio, 2018, 17:09

"Erano solo carne umana (così il ministro dell'Interno aveva definito i migranti che salgono sulle navi Ong, ndr)", afferma il presidente e fondatore di Open Arms, Oscar Camps, denunciando che da domenica scorsa alla Ong "non viene consentito di agire". Ieri Malta ha persino negato il rifornimento di carburante all'aereo di Pilotes Volontaires, l'Ong dell'aria che da qualche settimana aiuta nell'individuazione dall'alto dei gommoni in difficoltà.

Il salvataggio di 50 migranti al largo della Libia non è piaciuto al ministro degli Interni Matteo Salvini, che ha accusato l'Ong catalana di essere intervenuta in acque libiche e di favorire l'immigrazione clandestina. Una nave della Proactiva Open Arms - denunciano - avrebbe spedito due gommoni per portare un'azione di disturbo. Poi abbiamo ricevuto dopo circa un'ora e mezzo sui dispositivi di bordo un messaggio di testo dalla radio di Malta che segnalava un'imbarcazione da soccorrere con 100 a bordo; pensiamo sia la stessa.

Continua la stretta sulle Ong nei porti da parte del Viminale. D'altronde, riferisce il governo maltese, l'intervento sarebbe avvenuto tra Libia e Lampedusa; quindi, spetterebbe all'Italia "farsi carico" dell'attracco. Dopo aver recuperato le sessanta persone, la nave sta viaggiando in direzione nord ovest. Abbiamo chiamato Roma chiedendo se c'era bisogno che andassimo a soccorrere e ci hanno detto che era già stata intercettata da una motovedetta della guardia costiera libica. Ma quel porto sicuro non c'è: si scatena una nuova battaglia della guerra dei porti. "La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone e, prima dell'intervento di una motovedetta libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo - scrive su Facebook il ministro dell'Interno, Matteo Salvini - Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano". La smetta di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione.

"A quest'organizzazione e ai loro omologhi - concludono - diciamo che facciamo ancora prova di pazienza e saggezza ma questo non significa che non siamo in grado di gestire queste azioni di disturbo". Nel diario della Proactiva su Twitter c'è anche un video di un giornalista dove i soccorritori tranquillizzano i 59 appena salvati: "No, non andiamo in Libia". A bordo della Astral ci sono anche altri europarlamentari. Tra i morti ci sono almeno tre bambini.

Altre Notizie