Domenica, 09 Dicembre, 2018

Nave di Open Arms salva 59 migranti, nuova lite Italia-Malta

Nave Ong imbarca migranti Salvini Scordatevi l'Italia Open Arms salva 50 migranti al largo della Libia, Salvini: «Scordatevi l’Italia»
Evangelisti Maggiorino | 01 Luglio, 2018, 00:55

"Sono a bordo della Open Arms, che stamattina ha effettuato un salvataggio di 60 persone".

L'accusa è stata invece ribadita anche da Riccardo Gatti, il comandante della Astral: "Abbiamo sentito un messaggio radio tra un aereo militare e i guardacoste libici riguardo ad una imbarcazione da soccorrere, però nessuno ci ha dato un'indicazione ufficiale - ha detto Gatti - Dopo circa un'ora e mezza è arrivato un messaggio di testo sui dispositivi di bordo da parte della radio di Malta, un messaggio riguardante un'imbarcazione con circa 100 persone a bordo e pensiamo sia la stessa". "La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone e, prima dell'intervento di una motovedetta libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo - scrive su Facebook il ministro dell'Interno, Matteo Salvini - Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano". Un'ora e venti minuti dopo la prima segnalazione informale, il mayday da Malta: ma subito dopo aver chiamato Roma, dicendosi disponibile ad andare sul posto del naufragio, il capo missione della Ong si è accorto che "i libici sono già lì, li hanno raccolti". "Erano solo carne umana (così il ministro dell'Interno aveva definito i migranti che salgono sulle navi Ong, ndr)", afferma il presidente e fondatore di Open Arms, Oscar Camps, denunciando che da domenica scorsa alla Ong "non viene consentito di agire". "Da lì a poco abbiamo saputo di questi morti e dispersi che saranno circa 100 persone".

Una sessantina di migranti sono stati soccorsi da Open Arms, la nave della Ong catalana, davanti alla Libia. Secondo quanto riferisce una giornalista spagnola a bordo, il comandante della nave starebbe facendo rotta verso un porto iberico. Ma quel porto sicuro non c'è: si scatena una nuova battaglia della guerra dei porti. I migranti, di "diverse nazionalità africane" (Eritrea, Etiopia, Sudan del Sud, Egitto, Isole Comore) e del Bangladesh, sono arrivati alle 14:30 a Homs, ha aggiunto il portavoce. D'altronde, riferisce il governo maltese, l'intervento sarebbe avvenuto tra Libia e Lampedusa; quindi, spetterebbe all'Italia "farsi carico" dell'attracco. La smetta di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione. Le persone a bordo ci urlavano 'NO LIBIA'.

"Salvati e al sicuro 59 persone alla deriva e in pericolo di vita".

"Sono migranti a bordo della imbarcazione?"

Non è tutto. Salvini - in un'intervista al Corriere della Sera - ha ribadito: "Conte ha messo nero su bianco il discorso sulle Ong. Guardando la mappa tutti possono constatare: questi sono fatti, non opinioni".

Altre Notizie