Giovedi, 20 Giugno, 2019

Lavoro, Di Maio: reddito cittadinanza in cambio 8 ore a comuni

Luigi Di Maio Luigi Di Maio +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 22 Giugno, 2018, 23:24

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, non molla su uno dei punti su cui il MoVimento 5 Stelle ha basato la campagna elettorale: il reddito di cittadinanza.

Tria ha comunque spiegato che si tratta di un provvedimento "importante" per accelerare la modernizzazione dell'economia italiana.

Ha poi ribadito il lungo impegno del M5S sul tema, sul quale "siamo al lavoro non da oggi, ma dall'altro ieri", ha aggiunto.

"Questo - ha aggiunto - pone dei problemi di transizione". "Il reddito di cittadinanza è dire con franchezza: hai perso il lavoro, il tuo settore è finito o si è trasformato". Intervenendo al congresso della Uil, il vicepresidente del Consiglio annuncia che l'idea è quella di corrispondere il reddito di cittadinanza a chi, in cambio della somma, fornisce otto ore lavorative settimanali gratuite di pubblica utilità. Dal mio punto di vista, bisogna vedere qual è l'effetto di spesa, o di maggiori entrate, speriamo, quando questo effetto si realizzerà. "Dicendo che per il 2018 i giochi sono quasi fatti intendo che adesso occorre agire molto rapidamente con interventi di riforma strutturale che non hanno costi e tra questi il decollo degli investimenti pubblici".

"Il reddito di cittadinanza non è dare soldi a qualcuno per starsene sul divano". La norma "eliminerà la burocrazia per le imprese, ci sarà un intervento sul precariato - soprattutto dei più giovani - vieteremo pubblicità sul gioco d'azzardo e interverremo sulle delocalizzazioni, c'è un sacco di gente che viene lasciata in mezzo alla strada perché le aziende straniere vengono qui in Italia prendono soldi pubblici e poi se ne vanno all'estero", ha concluso.

Il reddito di cittadinanza e' uno "strumento che puo' muovere tante obiezioni, ma io ci credo molto e dobbiamo farlo insieme". Per Di Maio, la "vera grande questione e' la riconversione di chi oggi ha bisogno di essere riqualificato".

Altre Notizie