Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Formula1 Red Bull lascia la Renault: dal 2019 passa alla Honda

Red Bull lascia Renault è ufficiale il passaggio nel 2019 ai motori Honda Formula1 Red Bull lascia la Renault: dal 2019 passa alla Honda
Cacciopini Corbiniano | 22 Giugno, 2018, 21:29

"Honda e Red Bull Group - si legge sul sito ufficiale del marchio giapponese - hanno siglato un accordo per il quale Honda fornirà a Red Bull Racing le power unit per due anni a partire dal 2019". "Questo accordo pluriennale con Honda segna l'inizio di una nuova entusiasmante fase negli sforzi dell'Aston Martin Red Bull Racing per competere non solo per le vittorie dei Gran Premi, ma per quello che è sempre il nostro obiettivo ossia il titolo mondiale". Solo il tempo dirà se la scelta sarà quella giusta o se si rivelerà un pericoloso boomerang; la strada è segnata, il 2019 sarà l'anno della verità sia per la Red Bull, chiamata a recitare un ruolo da protagonista, sia per la Honda che dovrà dimostrare di aver imparato dagli errori commessi con la McLaren. "Con due squadre possiamo accedere al doppio dei dati di prima e crediamo che lavorare con Toro Rosso e Red Bull Racing ci consentirà di avvicinarci al nostro obiettivo di vincere gare e campionati, costruendo due solide partnership".

Red Bull e Honda era uno di quei matrimonio già annunciati; adesso, però, è arrivato il sì da entrambi le parti che chiude ufficialmente una delle telenovela della Formula 1 di quest'anno. Noi crediamo che questo risultato ci porti a lottare per risultati più importanti.

Un rapporto fino al 2020 giustificato dalle buone prestazioni che il propulsore nipponico sta offrendo alla Toro Rosso, squadra legata alla RB, ed anche per questioni economiche. "Non vediamo l'ora di lavorare con loro per andare alla ricerca dei premi più prestigiosi che questa categoria può offrire".

Sulla fine del rapporto con Renault, Horner dice: "Vogliamo ringraziare Renault per i passati 12 anni insieme". "A volte abbiamo avuto le nostre divergenze ma Renault - precisa Horner - ha sempre lavorato instancabilmente e al massimo delle sue capacità per fornirci una power unit competitiva". Ancora oggi è così e per questo vogliamo ringraziare Renault, in particolare i ragazzi che sono nel nostro garage in ogni gara, per il loro impegno e vogliamo concludere al meglio la collaborazione alla fine della stagione.

Altre Notizie