Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Ilva, Emiliano al Mise per la proposta di decarbonizzazione

Ilva il ministro Di Maio convoca tutti riprende la trattativa sul futuro di Taranto Ilva Taranto, Di Maio inaugura incontri al ministero Sviluppo economico
Esposti Saturniano | 22 Giugno, 2018, 08:43

"Nei prossimi giorni - ha aggiunto Di Maio - continueremo ad approfondire questo dossier consapevoli che ci sono delle scadenze, mi si chiede di risolvere in 15 giorni una questione rinviata per 6 anni non abbiamo superpoteri ma ce la metteremo tutta".

"Il ministro - sostengono infine - ha detto inoltre che il nostro contributo sarà tenuto nella dovuta considerazione e che saremo parte del processo decisionale in corso, convenendo che "Taranto ha diritto di respirare".

ArcelorMittal si e' impegnata per un investimento totale di 4,2 miliardi di euro che comprende: piu' di 1,1 miliardi di euro in conto capitale per l'ambiente al fine di conseguire performance ambientali ottimali in aree cruciali, quali le emissioni nell'atmosfera e il trattamento delle acque; spese in conto capitale in ambito industriale superiori a 1,2 miliardi di euro, per recuperare la ritardata manutenzione e per effettuare un consistente programma di investimenti negli altiforni e negli impianti per la produzione di acciaio, come il rifacimento del rivestimento interno dell'altoforno n.5; 1,8 miliardi di euro di corrispettivo per l'acquisizione. Resta pero' da chiudere l'accordo fra azienda e sindacati. Da segnalare che proprio l'indotto di Taranto, a causa della crisi finanziaria dell'Ilva, sta vivendo da mesi pesanti difficolta' che si sostanziano in una mancanza di ordini di lavoro e nel mancato pagamento, da parte della stessa Ilva, delle attivita' prestate.

"Ma è Di Maio o Calenda?". Notizie e approfondimenti utilizzati e apprezzati da oltre duemila utenti che dentro siderweb si sentono a casa. "Auspichiamo che il nuovo Governo - si conclude la lettera - dia risposte alle questioni sopra esposte e garantisca e salvaguardi i lavoratori tutti e tutte le famiglie, il loro reddito dignitoso, la loro salute e sicurezza".

Riconversione economica, ecologica e sociale del territorio. A un piano ambientale ancora più severo di quello proposto da ArcelorMittal.

Altre Notizie