Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Ministero della Salute: ritirato lotto di bottigliette d’acqua contaminata

Il richiamo del Ministero della Il richiamo del Ministero della Salute presente sul sito
Esposti Saturniano | 21 Giugno, 2018, 16:29

Il motivo del richiamo, scrive il ministero, è la "presenza consistente di contaminanti idrocarburici, in prevalenza xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene".

Continua l'attività del ministero della salute in tema di sicurezza alimentare.

Il ministero della Salute ha disposto il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto contaminato. Il lotto interessato è solamente quello contrassegnato con la sigla 23LB8137E.

Se negli ultimi giorni avete comprato una di queste bottiglie, da mezzo litro, portatela al punto di vendita, in modo da avere diritto al rimborso della spesa o al cambio della confezione. I campionamenti sono stati svolti su alcune bottigliette prese in un distributore automatico di bibite fredde. Precisamente il Ministero invita chi ha in casa acqua 'San Benedetto' - Fonte Primavera, nel formato da 0,5 L PET Naturale, imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza con n 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019, a evitare di consumarla e a riportarla al negozio dove è stata acquistata.

La San Benedetto, spiega un comunicato diffuso che "sta collaborando con le autorità per l'accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica".

"Gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto" si è difeso il Gruppo tramite comunicato.

Dichiara, infine, di aver attuato tutte le azioni volte alla tutela della salute dei consumatori come il ritiro/richiamo del prodotto finito, la contestuale comunicazione alle autorità sanitarie e la verifica delle condizioni di stoccaggio dei propri prodotti.

Altre Notizie